BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Isee 2015: calcolo fasce di reddito, agevolazioni, detrazioni, bonus. Novità Governo Renzi, nuove misure e cosa cambia in vigore

Novità rilevanti in vista per quanto riguarda l'accesso a benefici ed agevolazioni: l'Isee 2015 presenta notevoli differenze rispetto agli anni precedenti, ecco i dettagli.




L'Isee, istituito nel 1998, è un indicatore in grado di misurare l'effettiva condizione economica delle famiglie, tenendo conto non solo del reddito ma anche della della situazione patrimoniale e del numero di componenti. A partire dal primo gennaio 2015 la normativa Isee cambierà radicalmente: ecco le nuove regole.

Isee 2015: cosa cambia nei redditi da dichiarare

Nel nuovo Isee dovranno essere dichiarati anche i redditi derivanti da esercizio di attività d'impresa, arti o professioni, svolte nel cosiddetto regime dei contribuenti minimi e i redditi derivanti da affitti di qualsiasi tipo, anche in regime di cedolare secca. Per quanto riguarda i redditi derivanti da lavoro dipendente, è possibile dedurre il 20% dell'ammontare percepito, fino ad un massimo di 3.000 euro. 

Isee 2015, detrazione per le spese sostenute per disabili

Nel caso in cui nel nucleo familiare sia presente un disabile, il reddito complessivo viene abbattuto di un importo variabile tra i 4.000 e i 7.000 euro, a seconda della gravità della disabilità. Dal 2015 è possibile, inoltre, le spese sostenute per la disabilità, attestate da documenti fiscali. 

Isee 2015, le novità nella situazione patrimoniale

Per quanto riguarda il patrimonio immobiliare, la valutazione avverrà tenendo conto del valore catastale degli immobili come calcolato ai fini Imu, e non ai fini Ici, come avveniva in passato. Nel caso in cui si tratti di abitazione principale, l'importo viene abbattuto con una deduzione di 52.500 euro, aumentata di ogni 2.500 nel caso in cui all'interno del nucleo familiare ci siano più di 2 figli (2.500 per ogni figlio, a partire dal terzo). L'importo così ottenuto viene ulteriormente abbattuto del 33,3%. In ogni caso gli immobili gravati da mutuo devono essere valutati considerando la parte eccedente il valore del debito. 
Per quanto riguarda, invece, il valore del patrimonio mobiliare, la consistenza deve essere valutata indicando il saldo a fine anno o, se superiore, la giacenza media annua. La soglia di esenzione per il patrimonio immobiliare, fissata a 15.000 nel vecchio Isee, si abbasserà a 6.000 euro nel 2015. 

Calcolo Isee 2015

La formula per calcolare l'Isee 2015 è rimasta immutata. Per calcolare l'Isee è necessario partire dalla situazione reddituale (modificata con l'introduzione di nuovi tipi di redditi da dichiarare), e ad essa sommare il 20% della situazione patrimoniale (modificata, soprattutto nella valutazione del patrimonio immobiliare). L'importo ottenuto deve essere diviso per la scala di equivalenza, un valore che riflette la composizione numerica del nucleo familiare. 

ISEE 2016: calcolo e compilazione passo passo. Il modello ISEE è un ottimo strumento per ottenere benefici ed esonerei nei pagamenti per alcuni servizi pubblici come la mensa scolastica, il ticket, autotrasporti, università... ecco come compilarlo e quali documenti presentare per le detrazioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il