Trenitalia a rischio fallimento: mancano soldi per andare avanti

Il continuo taglio dei trasferimenti alle FS da parte dello Stato 'ci ha portati sull'orlo del fallimento'



Il continuo taglio dei trasferimenti alle FS da parte dello Stato "ci ha portati sull'orlo del fallimento".

Lo ha detto l'amministratore delegato della società, Mauro Moretti nel corso di un'audizione presso la commissione Lavori Pubblici alla Camera. In particolare, Moretti ha rimarcato la grave situazione di Trenitalia con uno sbilancio per il 2006 di 1,7 miliardi e che fa ritenere "indispensabile" una ricapitalizzazione. Oppure c'è il "rischio di portare i libri in tribunale".

"Se lo Stato vuole ridurre i trasferimenti può farlo - ha sottolineato l'a.d. delle FS - è libero di farlo ma deve indicarci chiaramente quali servizi vuole che facciamo. Non può chiederci di fornire dei servizi senza darci le compensazioni pattuite o consentirci di agire sulle leve di pricing (tariffe ndr).

Non si può perpetuare in eterno una situazione, fatta da inefficienze interne date dalla precedente gestione e da minori trasferimenti che ci ha portati sull'orlo del fallimento".

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il