BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni, quota 96, riforma lavoro privati e statali, indulto, amnistia, Isee 2015: novità oggi giovedì 8 Gennaio e ultimi giorni

Le ultime novità del governo Renzi ad oggi e nuove misure in vigore a partire da questo mese di gennaio 2015: cosa cambia per Isee, aumenti tasse in arrivo e cambiamenti attesi




Si attendono soluzioni definitive per i lavoratori della scuola di quota 96 che, dopo oltre due anni dal raggiungimento dei requisiti pensionistici loro richiesti con le vecchie norme previdenziali, sono ancora bloccati a lavoro per effetto di un errore di formulazione della riforma Fornero. Si attendono poi novità pensioni per l’approvazione di uno di quei sistemi di uscita anticipata a flessibile per tutti, richiesti sia da forze politiche che sociali nel corso di questi mesi, che dovrebbero essere a costo zero, ma per cui occorre superare il grosso ostacolo della resistenza del ministro dell’Economia Padoan che non ha alcuna intenzione di approvare interventi di modifica alla riforma Fornero.

Secondo il ministro dell’Economia si tratta, infatti, dell’unica legge che, con i suoi 80 miliardi di euro di risparmi garantiti fino al 2021, è l’unica capace di assicurare la sostenibilità economica d’Italia. Ma la sua posizione non è condivisa nemmeno dal nuovo presidente dell’Inps Boeri che, pur ritenendo la legge Fornero una buona riforma per i tempi in cui è stata formulata, pensa a modifiche non solo in direzione di una maggiore flessibilità ma anche per garantire maggiore equità nella distribuzione delle risorse.

E si attendono anche decisioni ufficiali, e che riescano a mettere tutti d’accordo, sull’approvazione, o meno, delle misure di indulto e amnistia per cui dovrebbe essere presentato a breve il testo unificato dei quattro ddl proposti. Si tratta tuttavia di una questione piuttosto controversa che sta spaccando non solo il mondo politico ma anche l’opinione pubblica e, probabilmente, qualcosa potrebbe muoversi con la nuova elezione del Presidente della Repubblica, visto che i moniti di Giorgio Napolitano favorevole all’approvazione delle misure di clemenza non sono stati particolarmente ascoltati in questi mesi.   

Entra intanto in vigore da quest’anno il nuovo Isee, indicatore della situazione economica equivalente, che serve per l’erogazione di agevolazioni fiscali e detrazioni alle famiglie in particolare difficoltà economica. via all'invio del modello 730 precompilato, al congelamento di Canone Rai e Tasi e agli aumenti dei pedaggi autostradali, che salgono a 2,59% per il traforo del Monte Bianco, 1,50% per l'autostrada Torino-Ivrea-Valle d'Aosta, per la Brescia-Padova, per l'autostrada dei Fiori, per la Milano Serravalle Milano Tangenziali, per la tangenziale di Napoli, +1,46% per autostrade per l'Italia.

Aumenti previsti anche sulla vendita di bevande alcoliche e birra; per le tariffe dell'acqua potabile più care del 4,8% e sale l’Iva dal 10% al 22%  su combustibili e pellet; e sull’aliquota di tassazione sui fondi pensioni che passa dall’11,5 al 20%. Al via anche le novità della riforma del Lavoro che modifica l’art 18 dello Statuto dei Lavoratori, prevede il nuovo contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti e l’abolizione del pagamento dei contributi, per tre anni, per le aziende che assumono a tempo indeterminato.

ISEE 2016: calcolo e compilazione passo passo. Il modello ISEE è un ottimo strumento per ottenere benefici ed esonerei nei pagamenti per alcuni servizi pubblici come la mensa scolastica, il ticket, autotrasporti, università... ecco come compilarlo e quali documenti presentare per le detrazioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il