Banca Generali si fa notare da subito nel suo ingresso a Piazza Affari: +10%

Un ingresso a piazza Affari esplosivo stamane per Banca Generali



Un ingresso a piazza Affari esplosivo stamane per Banca Generali. La matricola dello Standard vola subito in borsa con un rialzo del 10% in apertura che porta il prezzo delle azioni a 8,8 euro, ben oltre il prezzo di collocamento che era stato fissato a 8 euro (nella parte alta della forchetta, fra 6,5 e 8 euro).

Già in fase di opv la domanda, secondo quanto comunicato dalla stessa Banca Generali, era stata impetuosa. La richiesta del titolo da parte degli istituzionali era stata circa dieci volte superiore all’offerta, mentre le richieste del pubblico erano state circa 8,5 volte l’offerta.

Il terzo polo italiano operante nella distribuzione di prodotti finanziari, bancari e assicurativi (le prime reti nazionali sono Fideuram e Mediolanum) sembra, quindi, avere convinto il mercato. Diversi analisti avevano giudicato un po’ cara l’offerta e qualcuno aveva raccomandato di comprare solo nella parte bassa della forchetta a 6,5 euro. Il mercato, però, sembra pensarla diversamente e manda alle stelle il titolo sin dall’apertura delle negoziazioni.

D’altro canto i risultati che la banca del Leone guidata da Giorgio Girelli sono eccitanti e promettono una crescita dell’utile da capogiro che dai 9 milioni di euro stimati per il 2006 dovrebbe passare addirittura a 59 milioni nel 2009. Sul mercato, intanto, sembra tornata la febbre da Ipo.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il