BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, donne, anzianità riforma Governo Renzi: novità appuntamenti più decisivi previsti. Quando e quali saranno

Al via un nuovo anno e quali appuntamenti importanti da ricordare in questo 2015 che potrebbero portare novità pensioni




Si apre un nuovo anno e dopo le novità pensioni contenute nella nuova Legge di Stabilità, decisamente poche e che non soddisfano le richieste di quanto auspicavano una maggiore flessibilità in uscita per tutti, si torna a parlare di modifiche possibili alla riforma pensioni Fornero, di nuovo decreto previdenziale Renzi e di interventi che potrebbero essere importanti per evitare che la prossima primavera si vada al voto su quel referendum abrogativo proposto dalla Lega Nord che vuole la completa eliminazione dell’atttuale legge pensionistica e il ritorno alle vecchie norme.

Tra pochi giorni comunque, secondo le ultime notizie entro il 10 gennaio, dovrebbero essere presentate le memorie del Governo per chiarire le proprie intenzioni di lavoro sulle pensioni e nei confronti del referendum della Lega che aspetta, entro il 14 gennaio stesso, il parere della Corte Costituzionale sulla sua legittimità. Occhi puntati anche sull’incontro in programma tra il ministro dell’Economia Padoan e il nuovo presidente dell’Inps, Tito Boeri, che potrebbe rivelarsi particolarmente importante per capire come si lavorerà sul futuro delle pensioni in Italia.

Si confronteranno due personalità di spicco ma dalle posizioni differenti: se, infatti, il ministro Padoan si dice da sempre contrario a interventi di modifica sull’attuale riforma pensioni che difende e che ritiene l’unica legge capace di garantire all’Italia sostenibilità economica in questo particolare momento di crisi e difficoltà, Tito Beoeri, pur appoggiando la riforma Fornero per il momento in cui è stata formulata, ritiene però siano necessari interventi per garantire maggiore flessibilità in uscita per tutti ma anche maggiore equità.

Altro appuntamento da ricordare e che potrebbe cambiare le carte in tavola per le pensioni è quello di giovedì prossimo, quando riprenderà la discussione sulle misure della riforma della Pubblica Amministrazione, che potrebbe rimettere, di conseguenza, in discussione prepensionamenti per gli statali e turn over per sostenere quella staffetta generazionale su cui tanti puntano, non solo per assicurare ai lavoratori più anziani la possibilità di lasciare il lavoro prima ma anche per dare nuova spinta al mercato occupazionale con nuove assunzioni di giovani.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il