BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità, donne, vecchiaia riforma Governo Renzi: novità modifiche che referendum cancellazione Legge Fornero porta

Cosa potrebbe davvero cambiare per la riforma pensioni Fornero con voto su referendum abrogativo promosso dalla Lega di Matteo Salvini




Rimettere in discussione la riforma pensioni Fornero per garantire quelle novità di maggiore flessibilità in uscita e soluzioni ai casi di esodati e quota 96 della scuola che potrebbero evitare si vada al voto, la prossima primavera, per il referendum promosso dalla Lega di Matteo Salvini che chiede la totale cancellazione della legge pensionistica Fornero. Entro il 14 gennaio dovrebbe essere reso noto il parere della Corte Costituzionale sulla legittimità del referendum stesso, che ha già incassato il primo via libera dalla Cassazione, e che se da alcuni viene auspicato, da altri viene scongiurato.

Il voto positivo sul referendum porterebbe ad una immediata cancellazione della riforma pensioni Fornero, e con essa ad una subitanea soluzione di caso esodati e dei quota 96 della scuola. Ma, come spesso ribadito, nonostante gli errori che contiene, la legge Fornero è l’unica capace di garantire sostenibilità finanziaria al nostro Paese, con gli 80 miliardi di euro di risparmi stimati fino al 2021. Per questo motivo Tesoro e ministro dell’Economia si oppongono a interventi di modifica su questa legge che viene ‘difesa’ anche dall’Ue. Eppure qualche modifica servirebbe per evitare il referendum.

Pensando, infatti, ad interventi volti a garantire la possibilità di uscita anticipata per tutti, scegliendo tra uno di quei sistemi a costo zero di cui tanto si è parlato nel corso degli ultimi mesi, da prestito pensionistico, ad estensione del sistema contributivo per tutti, a uscita a quota 100 o a 62 anni di età con 35 anni di contributi e penalizzazioni, e a soluzioni, che stanno diventando ormai urgenti, per il pensionamento definitivo dei quota 96 della scuola, si potrebbero attuare quei cambiamenti tanto richiesti da tutti, che risolverebbero gran parte degli attuali problemi ma che, allo stesso tempo, pur con modifiche, non stravolgerebbero l’impianto della riforma Fornero.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il