BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Home > Calcio > Torino > Torino Milan streaming

Napoli Juventus streaming gratis live oggi dopo Milan Torino streaming pareggiata 1-1 dai rossoneri live diretta ieri

Napoli Juventus come posticipo oggi di domenica 11 Gennaio 2015, dopo che Torino Milan ieri è finita 1-1




AGGIORNAMENTO: napoli Juventus, posticipo di questa sera oggi domenica 11 Gennaio 2015, dopo che ieri il Milan ha pareggiato 1-1 con il Torino.
Lo streaming di Napoli Juventus in diretta live, dove e come vedere online su Internet anche gratis in italiano, lo abbiamo visto nella seconda parte di questo articolo.

Non sarà andata già la sconfitta contro il Sassuolo ai tifosi milanisti, che topo la chiacchierata settimana seguita dall'approdo in rossonero dell'esterno mancino Alessio Cerci dall'Atletico Madrid, si sarebbero aspettati ben altra prova. Invece è arrivata la quarta sconfitta in questo campionato, contro un Sassuolo arrembante e mai intimorito dall'avversario. Ora servirà voltare faccia, ricominciare a correre e creare gioco già dalla gara contro il Torino di sabato:una partita da non sottovalutare perchè la squadra di Ventura è si un team in difficoltà specialmente realizzative, ma nel reparto arretrato mostra una certa solidità, visti anche i soli 19 goal subiti.

Milan che si presenta senza Honda, impegnato in coppa d'Asia, e privo degli infortunati Mexes, Bonera e Van Ginkel, potrebbe scherare l'ex Cerci dal primo minuto nel tridete con Menez e Bonavenuta, con un centrocampo di quantità con Essien, Montolivo e Poli. In difesa certo il rientro di Abate dal primo minuto , con Rami dirottato nella sua naturale posizione di centrale difensivo.

Per il Toro, che deve far a meno di Amauri ancora infortunato, si tratta di una gara in cui far punti, per uscire dalla zona calda e poter continuare senza affanni il proprio campionato in tranquillità, in attesa di qualche rinforzo dal mercato: sarà Quagliarella, con Martinez, a guidare l'attacco granata, mentre a centrocampo solo panchina per Nocerino, che potrebbe andar via da Torino per accasarsi al Parma. In porta tornerà Gillet, con Padelli che si risiederà in panchina.Gara ostica dunque per Inzaghi e i suoi ragazzi, ma i rossoneri partono in vantaggio nel pronostico; così come avvantaggiati partono gli interisti contro il Genoa, in una sfida che si preannuncia spettacolare e ricca di goal.

Dopo l'ottimo pareggio di Torino contro la Juve, Mancini è intenzionato a rischierare la formazione del secondo tempo, con un 4-2-3-1 che offra più soluzioni offensive, anche se la squadra sarà orfana di tre pedine fondamentali come Kovacic, Ranocchia e Juan Jesus: toccherà a Guarin, nel ruolo di rifinitore, Andreolli e Vidic prendere il posto dei tre titolarissimi. Spazio anche per Podolski sulla sinistra, che già a Torino ha dimostrato le suo ottime doti.

Per il Genoa, dopo il pareggio casalingo con l'Atalanta in rimonta, è una prova di maturità quella con l'Inter, per misurare le proprie ambizioni: ancora out Perotti per squalifica, Gasperini si affiderà ancora a Lestienne e Iago come spalle di Matri. Dietro squalificato Roncaglia, sarà Rosi invece a prendere il suo posto sull'out di destra.

Torino-Milan si potrà vedere in diretta gratis streaming live con il commento in italiano su Sky e Mediaset Premium, che rendono disponibili dei servizi per lo streaming con Sky Go e Premium Play, con cui vedere le partite in diretta live su tablet e cellulari Android e sui prodotti Apple iPhone e iPad.
Degno di nota anche SkyGoOnline che offre la possibilità di acquistare le singole partite, inclusa Torino-Milan anche a chi non è abbonato alla tv di Murdoch. Il costo di ciascun incontro, salvo promozioni, è di 9.90 Euro, anche se spesso è possibile usufruire di offerte promozionali interessanti.
Oltre a queste opzioni, si trovano su internet diverse tv straniere hanno acquistato i diritti tv del Campionato di Calcio italiano e quindi rendono disponibile le trasmissioni anche sui loro siti internet.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il