BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2015: chi paga, quanto, modalità. Chi è esente e detrazioni. Cosa cambia, differenze quest'anno

Si paga entro il 31 gennaio il Canone Rai 2015: importo congelato sui 113,50 euro e stesse modalità di pagamento dell’anno scorso




Deve essere pagato entro il 31 gennaio il Canone Rai 2015 per cui, nonostante diverse ipotesi di cambiamenti, non cambierà nulla quest’anno: continuerà ad essere pagato solo sul possesso delle tv e non, come si era paventato, anche per tablet, pc e smartphone, e si seguiranno le stesse modalità di pagamento di sempre e non rientrerà, dunque, nella bolletta elettrica, novità che potrebbe essere invece definita nel prossimo 2016. Per pagare, dunque, si potranno utilizzare anche bollettini postali, da intestare a S.A.T. Sportello Abbonamenti TV- Torino sul c/c 3103, in qualunque tabaccheria appartenente al circuito Lottomatica, Sisal o convenzionate banca ITB; o anche con credito Visa, Mastercard, Moneta, Aura, Diners o American Express.

Per pagare telefonicamente, basta semplicemente telefonare al servizio Taxtel di Equitalia Nord, al numero verde 800.191.191 da rete fissa o allo 02641 61701 da cellulare. La cifra da pagare è stata congelata sui 113,50 euro. Per pagare il Canone Rai si può anche rateizzare il versamento dell’imposta scegliendo o il versamento semestrale (scadenza il 31 gennaio e il 31 luglio 2015 con rate di 57,92 euro) o trimestrale (scadenza il 31 gennaio, il 30 aprile e il 31 luglio 2015 con rate di 30,16 euro).

Esenti dal pagamento del Canone Rai i soggetti di età pari o superiore a 75 anni e coloro che percepiscono un reddito che, sommato a quello del proprio coniuge convivente, non supera i euro 516,46 per tredici mensilità, quindi 6.713,98 euro annui.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il