BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie:quota 100, prestito, Mini Pensione già usate in casi specifici nel silenzio o quasi

Andare in pensione prima con sistemi di uscita anticipata: l’obiettivo di modifiche alla riforma Fornero ma piani già usati




Si torna a discutere di novità pensioni e sistemi di uscita anticipata, ben noti ormai, da prestito pensionistico o mini pensione, uscita a quota 100 o a 62 anni di età e 35 anni di contributi per rendere l’attuale riforma pensioni Fornero più flessibile. E nell’attesa si riapra ufficialmente il dibattito previdenziale, potremmo pensare che magari il 2015 sarà l’anno giusto perché questi meccanismi vengano approvati visto che le ultime notizie fanno sapere che si tratta di sistemi già utilizzati, ma di cui non si sa nulla.

Per esempio, dalle ultime dichiarazioni del consigliere economico di Renzi Gutgeld si evince quanto successo negli ultimi giorni dell’anno appena passato, in riferimento al fatto che nella notte di martedì 30 dicembre 2014 è stato siglato un accordo separato tra la compagnia assicuratrice UnipolSai e le sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil che prevede un’uscita forzata dal lavoro di 321 lavoratori in esubero, rimpiazzati da 150 neo-assunti con le nuove norme del Jobs Act.

I lavoratori in esubero saranno mandati in pensione prima con il cosiddetto prestito pensionistico o mini pensione, sistema utilizzato non solo per permettere ai lavoratori in esubero di andare in pensione ma anche per dare nuova spinta all’occupazione. Si tratterebbe di dar vita a quella staffetta generazionale di cui si è tanto parlato e che permetterebbe ai lavoratori più anziani di lasciare il lavoro, creando nuovi posti per i più giovani.

Ma, insieme alle proposte di uscita anticipata finora discusse, ne è arrivata un’altra che permetterebbe a tutti i lavoratori di uscire con 41 anni di contributi e indipendentemente dall’età anagrafica raggiunta, il che  significa che se un lavoratore che ha raggiunto i 41 anni di contributi vuole andare in pensione potrebbe farlo anche all'età di 60 o 61 anni.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il