BusinessOnline - Il portale per i decision maker








IMU terreni agricoli 2015: discussione per modificare regole, calcolo e rinvio ulteriore proroga pagamento 26 Gennaio

Entro poco più di due settimana occorre pagare l'IMU sui terreni agricoli al di sotto di 600 metri di altitudine. Ma è battaglia anche nelle aule giudiziarie.




C'è tempo fino al lunedì 26 gennaio 2015 per pagare l'IMU sui terreni agricoli applicando l'aliquota al 7,6 per mille. Ma è scontro sulle "Disposizioni urgenti in materia di proroga dei termini di pagamento IMU per i terreni agricoli montani e di interventi di regolazione contabile di fine esercizio finanziario" con cui il governo aveva fatto slittare la data di scadenza del versamento dell'imposta, inizialmente fissata in un'unica soluzione entro il 16 dicembre dello scorso anno. L'Unione nazionale dei Comuni e degli enti montani ha infatti proposto ricorso al Tar del Lazio chiedendo la sospensione del decreto legge.

Il limite di altitudine entro il quale fare il governo Renzi ha previsto di far pagare l'IMU sui terreni agricoli è di 600 metri. Sono rimasti esclusi i comuni della provincia autonoma di Bolzano; i terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, iscritti nella previdenza agricola, dei comuni ubicati a un'altitudine tra 281 e 600 metri; i terreni concessi in comodato o in affitto a coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali; dei terreni a immutabile destinazione agro-silvo-pastorale a proprietà collettiva indivisibile e inuspicabile.

La somma da versare si ricava dall'applicazione dell'ammontare del reddito dominicale risultante in catasto, rivalutato del 25% e di un moltiplicatore pari a 135. Per i terreni agricoli e per quelli non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola il moltiplicatore è pari a 75. Infine, i terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli professionali, iscritti nella previdenza agricola, sono soggetti all'imposta solo per la parte di valore eccedente a 6.000 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il