BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Disoccupazione 2015: indennitÓ, assegno, dipendenti tempo determinato e indeterminato, collaboratori a progetto, Asp, Asdi, Naspi

Il governo ha introdotto nuovi forme di sussidi di disoccupazione. Ecco i requisiti da avere e le modalitÓ di calcolo dell'importo.




Il 2015 è l'anno della sperimentazione dei sussidi della Nuova prestazione di assicurazione sociale per l'impiego (Naspi) e dell'Assegno di disoccupazione (Asdi). Entrambe le misure sono state introdotte nell'ambito del Jobs Act ovvero della riforma del lavoro del governo Renzi.

La Naspi ha l'obiettivo di sostenere il reddito dei lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che hanno perso l'occupazione, anche con dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale del rapporto. Sono destinatari tutti i dipendenti, tranne quelli con contratto a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni. Sono esclusi anche gli operai agricoli. Fra i requisiti per poterne usufruire ci sono almeno 13 settimane di contribuzione nei 4 anni precedenti l'inizio del periodo di disoccupazione e 18 giornate di lavoro effettivo o equivalenti, a prescindere dal minimale contributivo, nei 12 mesi che precedono l'inizio del periodo di disoccupazione.

L'importo è rapportata alla retribuzione imponibile ai fini previdenziali degli ultimi 4 anni, comprensiva degli elementi continuativi e non continuativi e delle mensilità aggiuntive, divisa per il numero di settimane di contribuzione e moltiplicata per il numero 4,33.

Beneficiari dell'Assegno di disoccupazione sono i lavoratori appartenenti a nuclei familiari con minorenni e quelli in età vicina al pensionamento, ma che non abbiano maturato i requisiti per il congedo. L'Asdi è erogato per una durata massima di 6 mesi ed è pari al 75% dell'ultimo trattamento percepito ai fini della Naspi, se non superiore alla misura dell'assegno sociale. Il sostegno è condizionato all'adesione a un progetto personalizzato secondo specifici impegni in termini di ricerca attiva di lavoro, disponibilità a partecipare a iniziative di orientamento e formazione, accettazione di adeguate proposte di lavoro.

Disoccupati 2016: assegno, indennitÓ, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi Ŕ rivolto e come funziona

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il