BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2015: abbonamento chi può non rinnovare legalmente, pagare meno con detrazioni. Differenze e cosa cambia quest'anno

Anche quest'anno è in vigore la scadenza del 31 gennaio come ultimo giorno utile per pagare il saldo o la prima rata del canone Rai. Ci sono categorie che sono esentate.




Non è passata la proposta del governo Renzi di modificare con la legge di stabilità il canone Rai ovvero di abbassare l'importo da versare (da legare all'Isee) e di inserirlo nella bolletta della luce. Se ne parlerà nel corso dell'anno. Per ora occorre fare riferimento alla data del 31 gennaio 2015 per pagare l'intera quota di 113,50 euro. Le alternative sono rappresentate dal versamento in due rate, il 31 gennaio 2015 e il 31 luglio 2015, o in più soluzioni: il 31 gennaio 2015, il 30 aprile 2015, il 31 luglio 2015 e il 31 ottobre 2015.

Il canone deve essere corrisposto da chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive indipendentemente dalla qualità o dalla quantità del relativo utilizzo. Occorre far presente come nel caso di saldo della quota entro i 30 giorni successivi alla data di scadenza, la sanzione amministrativa è pari a 4,47 euro ovvero a 1/12 dell'importo per ogni semestre. Trascorso questo prime mese, l'importo sale fino a 8,94 euro ovvero 1/6 del canone per ogni semestre. La cifra massima che può essere comminata è di 619 euro.

L'esonero dal pagamento è consentito solo ai militari delle Forze Armate Italiane, agli stranieri appartenenti alle Forze Nato, agli agenti diplomatici e consolari, ai rivenditori e riparatori TV. Rimane sempre in piedi la possibilità della disdetta legale dichiarando il suggellamento del proprio televisore. Bisogna spedire una raccomandata con ricevuta di ritorno all'Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale I di Torino Ufficio territoriale di Torino 1 Sportello S.A.T. Casella postale 22 - 10121 Torino.

Per effettuare il versamento è possibile utilizzare il bollettino postale, recarsi nelle tabaccherie del network Lottomatica Servizi, utilizzare il servizio di carte di credito al telefono, o sfruttare l'app Canone TV per iPhone, iPad e smartphone e tablet Android.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il