BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: modifiche e cambiamenti requisiti si discutono su fronte Ue e politica interna

Superare gli ostacoli di Ue e ministro dell’Economia Padoan per intervenire con modifiche necessarie sulla riforma pensioni Fornero: la situazione




Per cambiare davvero la riforma pensioni bisogna superare due grandi ostacoli: la posizione del ministro dell’Economia Padoan e del Mef, che continuano a ribadirsi contrari a qualsiasi intervento di modifica sulla riforma pensioni Fornero, e l’Ue, che continua a tutelare la nostra legge pensionistica, incitando, tutt’al più, il governo italiano a intervenire sulle pensioni a con dei tagli, vista l’elevata spesa che comportano nel nostro Paese rispetto a quella che si registra negli altri. Mentre resta da risolvere il grave problema della rivalutazione negativa delle pensioni di quest’anno, l’attenzione si concentra sul referendum della Lega che chiede di cancellare completamente la riforma pensioni Fornero.

Si tratta di una mossa che se da una parte consentirebbe di tornare ad andare in pensione prima, a 61 anni invece che a 66, e di chiudere subito le partite su quota 96 della scuola e su esodati, dall’altra farebbe venire meno anche quei miliardi di euro di risparmi, ben 80, che costituiscono una somma non indifferente per il nostro Paese in questo forte momento di crisi economico, motivo per il quale Mef e Ue continuano a difendere la legge Fornero che con i suoi rigidi requisiti è comunque l’unica legge che assicura sostenibilità finanziaria.

Ma se il governo Renzi vuole riprendere la discussione sui piani di pensione anticipata per tutti, come prestito pensionistico, uscita a quota 100, pensione a 62 anni con 35 anni di contributi e penalizzazioni, bisognerà trovare una sorta di compromesso tra le parti. E il primo tentativo in tal senso potrebbe essere l’incontro in programma a giorni tra il nuovo presidente dell’Inps Boeri e il ministro dell’Economia Padoan, che potrebbe porre le basi per modifiche alle pensioni che però non sconvolgerebbero la struttura  esistente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il