BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Isee 2015: guida DSU, calcolo, compilazione documenti, parametri, requisiti. Differenze e cosa cambia

L'Isee è stato profondamente modificato, con l'obiettivo dichiarato di assicurare le agevolazioni a chi ne ha realmente diritto. Ecco tutte le novità dell'Isee 2015




Isee 2015: i redditi da dichiarare

A partire dal 2015 nel modello Isee devono essere dichiarati, oltre ai redditi imponibili Irpef, anche altre tipologie, incluse quelle esenti dalle imposte dei redditi e soggette ad imposta sostitutiva o cedolare secca. Per i redditi da lavoro dipendente è prevista una detrazione del 20% del reddito, fino ad un importo massimo di 3.000 euro (1.000 euro per le pensioni), elevabile in caso di presenza di disabili all'interno del nucleo familiare. Resta l'obbligo di dichiarare i redditi di tutti i componenti del nucleo familiare.

Patrimonio immobiliare

Il valore degli immobili da considerare è la base imponibile utilizzata per il calcolo delle imposte sugli immobili, al netto della quota gravata da mutui (su tutti gli immobili), con una franchigia di 52.500 euro sull'abitazione principale, elevabile in caso di presenza di figli all'interno del nucleo familiare. Il valore al netto delle franchigie incide sul calcolo dell'Isee per due terzi. Nel caso in cui il dichiarante abbia stipulato un contratto di locazione, l'inquilino può detrarre i canoni di locazione pagati fino ad un massimo di 7.000 euro.

Patrimonio mobiliare

La franchigia per il patrimonio immobiliare è stata ridotta a 6.000 euro, importo che può essere aumentato in ragione del numero di componenti del nucleo familiare. Per evitare pratiche elusive, l'importo da dichiarare è pari alla giacenza media dell'anno, e non più all'importo al 31/12, con lo scopo di rendere inefficaci artificiose operazioni di fine anno, tese a sottostimare il patrimonio immobiliare, salvo il caso in cui il saldo finale sia superiore alla giacenza media. La giacenza media non è altro che una media ponderata degli importi disponibili nel corso dell'anno di riferimento, un valore non semplice da calcolare nel caso in cui il conto corrente sia stato movimentato frequentemente.

Isee corrente

Nel caso in cui la situazione attuale del nucleo familiare sia diversa rispetto a quella dell'anno di riferimento (l'anno precedente) è possibile rettificare il valore Isee, in presenza di riduzione dell'attività lavorativa che diminuisca il reddito di un importo non inferiore al 25%.

Spese per assistenza ai disabili

A partire da quest'anno i nuclei familiari in cui è presente uno o più disabili potranno portare in detrazione le spese correlate alla disabilità (mostrando all'incaricato del Caf o al professionista abilitato i giustificativi) per un importo non superiore ai 5.000 euro

ISEE 2016: calcolo e compilazione passo passo. Il modello ISEE è un ottimo strumento per ottenere benefici ed esonerei nei pagamenti per alcuni servizi pubblici come la mensa scolastica, il ticket, autotrasporti, università... ecco come compilarlo e quali documenti presentare per le detrazioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il