iPhone 7 e Samsung Galaxy S6: prestazioni, scheda tecnica, design, caratteristiche desiderati da utenti

Sono tante le novità attese con i prossimo top di gamma iPhone 7 (o iPhone 6S) e Samsung Galaxy S6, attesi entrambi nel corso dell'anno.

iPhone 7 e Samsung Galaxy S6: prestazion


L'iPhone 7 (o l'iPhone 6S) e il Samsung Galaxy S6 sono due fra gli smartphone più attesi nei prossimi 12 mesi. In entrambi i casi si va avanti a suon di indiscrezioni. Soprattutto in riferimento alla prossima generazione dello smartphone di Apple le incertezze sono tante. Tuttavia i consumatori sembrano avere le idee chiare quando immaginano le novità che vorrebbero vedere.

A partire da un display rivoluzionato ovvero curvo. Non si tratterebbe di una novità assoluto nel mondo mobile, per la società di Cupertino sarebbe una prima volta. Le dimensioni dello schermo continuano a far discutere. Non c'è una posizione univoca, ma c'è chi non disdegnerebbe il ritorno al formato 4 pollici.

La ricarica wireless sembra invece più a portata di mano e potrebbe fare la sua comparsa nel prossimo modello di iPhone. E se una maggiore resistenza dei cavi Lightning potrebbe evitare il ripetersi di tanti disagi, il taglio di memoria da 16 GB viene considerato inadeguato per il futuro alla luce dello spazio richiesto per il sistema operativo. Nel nuovo iPhone, poi, è attesa una fotocamera ancora migliore e dotata dello stabilizzatore ottico dell'immagine, al pari dell'iPhone 6 Plus.

Sono tanti i desideri dei consumatori Samsung rispetto al futuro top di gamma Galaxy S6. Anche in questo caso verrebbe vista favorevolmente l'introduzione di uno schermo curvo nella scia del Samsung Galaxy Note Edge. Dal punto di vista del design sembrano maturi i tempi per compiere un passo in avanti ovvero la sostituzione della plastica come materiale dominante della scocca. Sul versante software è atteso un processore a 64-bit e una fotocamera nella parte posteriore con sensore ancora più performante, da 20 o da 16 megapixel. Qualcun altro invita a mettere in conto la presenza di uno scanner per la lettura delle impronte digitali.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il