BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Calciomercato: Inter ultime e ultime notizie oggi giovedì 15 Gennaio 2014. Novità trattative, acquisiti, cessioni, giocatori

La Juventus capolista in classifica e già campione d'Inverno con una giornata ancora da giocare, ma Marotta è stato chiaro: i bianconeri saranno vigili sul mercato e filtra già qualche indiscrezione.




La vittoria di ieri ha dimostrato ancora una volta, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che la Juventus è la squadra da battere e anche in questa sessione invernale del calciomercato 2015 ci sarà poco da riparare ma più che altro da puntellare quei reparti che necessitano, vuoi per questioni numeriche che qualitative, di innesti.

Le ultimissime notizie danno la Juventus attenta su più fronti ad eventuale uscite, specialmente dalle big inglesi, con qualche occhio di riguardo al mercato dei giovani, con i talent scout bianconeri in giro in Europa a scovare talenti. Partiamo dalla trattativa in atto per la porta, dov'è aperta la caccia a un vice Buffon per la prossima stagione, vista anche l'età che avanza per il numero uno della nazionale ed il suo vice, Storari, che probabilmente potrebbe lasciare Torino alla ricerca di un posto da titolare dove terminare la carriera; radio mercato parla di una trattativa per il portiere brasiliano Neto, in rotta con la società viola visto il rifiuto nel non voler rinnovare il contratto in scadenza, magari insereno come contropartita Giovinco, anch'egli prossimo parametro zero, anticipando uno scambio di divisa tra i due 'scontenti' già in questa sessione di mercato.
Continuano ad oltranza anche le trattative con il Porto, cliente sempre molto difficili quando si tratta di intavolare trattative con una limitata disponibilità economica, per Rolando: Marotta e Paratici puntano al prestito gratuito del difensore per rimpinguare il reparto arretrato orfano di Barzagli, mentre i portoghesi vorrebbero monetizzare, inserendo anche l'obbligo di riscatto a fine stagione, per una cifra vicina ai 3-4 Milioni di euro.Col cambio di modulo, passando dal 3-5-2 di Conte al 4-3-1-2 di Allegri, manca una figura cardine per il gioco offensivo bianconero, ovvero un trequartista, ruolo in cui si sta disimpegnando bene Vidal, garantendo il solito aiuto in zona goal, ma al quale manca l'intuizione, la fantasia necessaria, per accendere le punte: è un profilo di questo tipo che cercano i dirigenti bianconeri, individuandolo in Sneijder, prima di trovare un netto rifiuto da parte del proprio club nel vendere a cifre inferiori a quelle della clausola di rescissione (20 milioni) il giocatore.

La lente si è spostata ora in Germania, dove il nome caldo è quello dell'armeno Mkhitaryan, facente parte della scuderia di Mino Raiola, lo stesso procuratore tra gli altri di Balotelli e Ibrahimovic: il fantasista ventiseienne potrebbe arrivare con un prestito oneroso e obbligo di riscatto fissato sul 17-18 milioni di euro, ed è un profilo che piace. In alternativa il nome è quello del talentuoso trequartista belga Praet, classe 94, dell'Anderlecht , sul quale però è richiesto un investimento da subito importante, almeno sugli 8 milioni.Chiusura infine su Balotelli: in questi giorni era filtrata una voce di un presunto interessamento di Allegri per l'attaccante che a Liverpool non è riuscito a confermare le proprie qualità. Ipotesi prontamente smentita da Marotta e dal mister bianconero, che si è limitato a dire che non è un giocatore della Juventus e che in passato ha fatto bene con lui. Magari a fine gennaio, la situazione potrebbe mutare e qualche colpo di scena comunque non è da escludere categoricamente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il