BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: contributivo, prestito, quota 100. Memoriale Governo alla sentenza referendum Lega

Atteso il memoriale del Governo Renzi per capire esattamente e ufficialmente la posizione su contributivo, mini pensioni, quota 100 e prestito




AGGIORNAMENTO: E' stato presentato un importante memoriale dal Governo Renzi per quanto riguarda la riforma delle pensioni e le novità sulle modifiche e cambiamenti che si vorrebbero apportare. Questo memoriale indica la strategia del Governo per cambiare il sistema previdenziale per evitare il referendum dell'abolizione della Legge Fornero richiesto dal referendum.
Ora la decisione sul referendum è stata postipata e al momento il memoriale non è stato ancora reso pubblico dalla Corte Costituzionale. 
Secondo le dichiarazioni e le indiscrezioni si punterebbe, comunque, a determinate preoposte scartandone altre come abbiamo spiegato in questo articolo

Dopo tanto discutere, si conoscerà, finalmente, domani, mercoledì 14 gennaio, il futuro della riforma pensioni Fornero grazie alle novità che deriveranno dal responso della Corte Costituzionale sull’ammissibilità al voto sul referendum della Lega che chiede l’abrogazione totale della legge Fornero. E domani si conosceranno le reali intenzioni del governo che si prepara a misure e modifiche per evitare che si arrivi al voto su un referendum che, insieme alle norme pensionistiche in vigore, rischia di cancellare anche gli 80 miliardi di euro di risparmi che essa garantisce fino al 2021, motivo per cui prima il governo Letta e poi questo Renzi hanno sempre parlato di modifiche alle pensioni senza mai metterle in atto.

La paura era proprio quella di intaccare i risparmi che in un momento di forte difficoltà come quello che l’Italia sta vivendo fanno certamente comodo. Ma è arrivato il momento di cambiare effettivamente qualcosa se non si vorrà che il referendum della Lega li cancelli sul serio. E potrebbe essere arrivato il momento giusto per approvare uno di quei piani di uscita anticipata per tutti che garantirebbe maggiore flessibilità pensionistica, soprattutto per coloro cui risulta difficile raggiungere gli attuali requisiti richiesti per il pensionamento.

E solo domani si capirò davvero come il governo ha intenzione di agire su prestito pensionistico, uscita a quota 100, sistema contributivo per tutti e pensione anticipata a 62 anni con 35 anni di contributi e penalizzazioni. Probabilmente si sapranno anche altre strade verso cui si guarderà per cercare di cambiare la legge Fornero mantenendone in piedi comunque una struttura capace di garantire al nostro Paese sostenibilità finanziaria.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il