BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, donne, anzianità Governo Renzi: novità decreto previdenza e Boeri per libertà scelte di Renzi rispetto Padoan

Fino a che punto la nomina dell'economista Tito Boeri può avere un impatto sulla riforma pensioni Renzi? Quali gli scenari e le ultime notizie?




Sono tanti i pezzi da incastrare nel mosaico della riforma pensioni e non è detto che sarà tutto di segno positivo. Le due variabili da tenere in considerazione sono la pronuncia della Corte Costituzionale sull'ammissibilità del referendum per la proposizione della legge Fornero, attesa per domani, e l'impatto che avrà sulla gestione dell'Inps il nuovo presidente Tito Boeri. Sono le due novità che potrebbero avere conseguenze imprevedibili sulla rigidità del sistema previdenziale, evidentemente ingessato per via della crisi economica che non consente al governo spazi di manovra.

Anche se il premier Matteo Renzi ha escluso l'esistenza di legami fra la riforma pensioni e la scelta di Boeri per guidare il principale istituto di previdenza italiano, non si può fare a meno di ricordare le posizioni critiche dell'economista rispetto alle legge Fornero. Da sempre si è detto favorevole all'applicazione di un contributo di equità e all'introduzione di maggiore flessibilità per favorire l'uscita anticipata.

Si accennava alla crisi che sta attraversando il Paese. Ebbene, la Commissione Europea ha reso noto che la situazione per le imprese, in termini di competitività, è assai preoccupante: la produzione industriale italiana è di circa il 25% inferiore ai livelli pre crisi, ovvero quelli del 2007.

E nel rapporto sulla competitività industriale europea si aggiunge: "È un calo generalizzato che ha colpito anche settori, quali quello automobilistico, calzaturiero e degli elettrodomestici, che per lungo tempo hanno rappresentato la struttura portante dell'industria italiana". Ecco perché, secondo gli esperti di Bruxelles, anche se sono stati fatti alcuni passi avanti, "è ancora richiesto un impegno continuativo e globale per far emergere un contesto imprenditoriale competitivo".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il