BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni 2015: referendum cancellazione Legge Fornero. Oggi Consulta dalle ore 9,30 per sentenza. Cosa può cambiare, indicazioni

Cosa può cambiare con voto Consulta su referendum Lega per abolizione della riforma pensioni Fornero? Oggi il verdetto e forze politiche e sociali divise sull’argomento




Oggi, mercoledì 14 gennaio, la Corte Costituzionale riunita in Camera di Consiglio, decide sulla legittimità di due referendum, quello sulla richiesta di abolizione della riforma pensioni Fornero, promosso dalla Lega, e quello sulla riforma della geografia giudiziaria. A scatenare maggiormente l'attenzione e l'attesa le novitò che potrebbero derivare da un parere positivo sul voto al referendum della Lega. Si tratterebbe di una potenziale svolta per una riforma pensioni Renzi o per il ritorno alle vecchie regole pensionistiche.

Se, infatti, il voto degli italiani la prossima primavera portasse alla reale cancellazione totale della legge pensionistica attuale, situazione probabile come le ultime notizie riportano, verrebbero subito ripristinate le vecchie norme previdenziali, si tornerebbe dunque ad andare in pensione prima rispetto ai 66 anni e tre mesi oggi previsti e si metterebbe subito fine anche alle questioni di esodati e quota 96 della scuola, giacchè tornando alle vecchie norme verrebbero ripristinate anche quelle specificità che l’ex ministro Fornero nella formulazione della sua riforma non ha considerato, commettendo errori grossolani.

La situazione è comunque al momento ancora piuttosto incerta. Ma di certo si sa che, mentre forze politiche e sociali sono divise tra chi auspica si arrivi al voto sul referendum della Lega e chi continua a difendere la legge Fornero, se quest’ultima dovesse rimanere in piedi si agirà con interventi mirati a garantire una maggiore flessibilità in uscita per tutti, maggiore equità, per arrivare a garantire quegli aumenti delle pensioni minime, annunciati già tempo fa ma rimandati per mancanza di risorse economiche necessarie.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il