BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Investimenti 2015, consigli e suggerimenti analisti su azioni, obbligazioni, BTP, liquidità

Dove orientare i propri risparmi nei prossimi 12 mesi? In azioni, bond o in depositi vincolati? Non è semplice orientarsi con queste turbolenze economiche.




Come guadagnare anche in questo 2015 di incertezze e crisi economica? Come destreggiarsi fra tassi al ribasso e una ripresa che stenta ad arrivare? Dove investire i propri soldi? In prima battuta occorre tener presente come ciascun risparmiatore abbia un profilo differente per cui occorre tenere presente la personale posizione, la singolare predisposizione al rischio e le prospettive e gli scenario sperati. Poi, naturalmente, ogni decisione comporta dei potenziale vantaggi e in maniera parallela dei rischi che possono essere diversamente pronunciati.

Secondo il CorrierEconomia, supplemento del lunedì del Corriere della Sera, nelle condizioni attuali è sempre più complicato guadagnare con le obbligazioni di casa. E se le azioni offrono dividendi e sconti, bisogna entrare nell'ottica di correre il rischio. Nel dettagli viene spiegato come la debolezza dell'euro e il calo dei prezzi dell'energia potrebbero spingere al rialzo utili aziendali e performance in Europa. Nelle previsioni Milano e Madrid sono davanti a tutti nelle previsioni mentre Wall Street potrebbe rallentare e gli emergenti rimettersi in carreggiata. I rischi? L'incertezza geopolitica e il rallentamento della crescita economica della Cina e delle aree emergenti.

Discorso differente per i bond: il reddito fisso ha dato tutto quel che poteva in termini di guadagno in conto capitale grazie al calo dei rendimenti. Qualche opportunità si concentra sulle emissioni societarie più rischiose e sui bond in valuta. Tuttavia, ragiona il CorrierEconomia, i tassi in Europa rimarranno a livelli minimi ancora per tutto l'anno mentre un rialzo ci sarà negli Stati Uniti e a seconda dell'entità dell'incremento l'intero comparto globale del reddito fisso potrebbe soffrirne.

Capitolo liquidità, con l'inflazione tendente a zero il valore del capitale investito subisce un'erosione di poco conto. I depositi vincolati, anche quelli online, offrono rendimenti netti fino all'1,5%. Il guadagno reale è dunque positivo. Al contempo la politica monetaria non convenzionale che verrà presumibilmente adottata da Francoforte a inizio anno, potrebbe spingere i rendimenti degli strumenti di liquidità verso un ulteriore ribasso. I margini di guadagno potrebbe essere dunque limitati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il