BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Istanze online: personale Ata graduatorie, soluzioni e ricorsi. Aumento problemi posizioni e punteggi durante aggiornamento

E’ ancora caos su tempi e novità Miur per la pubblicazione delle graduatorie del personale Ata: la situazione Ata e come fare ricorso




Continua ad essere caotica la situazione della pubblicazione delle graduatorie del personale Ata. Tanti i problemi che si stanno verificando su Istanze online e, nell’attesa di novità da parte del Miur, molte province stanno pubblicando le graduatorie Ata III fascia provvisorie, per altre invece è ancora ben lontano il momento di definire una nuova tempistica per quanti attendono i risultati. L’elenco delle province è in costante aggiornamento. Le ultime ad averlo fatto Brescia, Asti, Arezzo, Como, Frosinone, Mantova, Lodi e Macerata, ma mancano le grandi città come Milano, Roma, Torino, Napoli.

Per il resto, le graduatorie sono consultabili presso l’USP di Catanzaro, Chieti, Avellino, Benevento, Pordenone, Ferrara, Forlì-Cesena, Alessandria, Lecce, Biella, molte province della Lombardia, Frosinone, Imperia, Isernia, Brindisi, Catania, Enna, Messina. Una volta disponibili le graduatorie del personale ATA ufficiali, saranno pubblicate sul sito ufficiale della scuola in cui è stata presentata la domanda, sull’albo della stessa, e sul portale Miur Istanze Online.

Ma tra i tanti problemi che si stanno verificando anche caos nelle classificazioni e nelle assegnazioni delle sedi. C’è infatti chi lamenta di essersi retrocessa di molti posti (un numero che va dai 700 a oltre 1000 in base alle sedi). Pubblicate le graduatorie, per fare ricorso, si ha il tempo di 10 giorni dalla pubblicazione della graduatoria e il modulo deve esser indirizzato al dirigente scolastico a cui è stato mandato il modello D1 o D2.

Il modulo deve essere inviato con raccomandata di A/r e per le Graduatorie Ata può esser scaricato da Istanze Online o anche dal sito orizzontescuola.it. Dopo di che, le istituzioni avranno deciso sui reclami e provveduto ad eventuali correzioni ripubblicando le graduatorie definitive.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il