BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Polizza vita 2015: rendimenti storici migliori. Confronto offerte e condizioni

Anche per i prossimi 12 si prevede una crescita del tasso di stipula delle polizze vita. Ecco alcune delle opportunità più interessanti.




Quale polizza vita 2015? Quali sono le compagnie che offrono un rendimento maggiore? E quali le offerte e le condizioni alle quali aderire? Stando alla previsioni di esperti e analisti, questo sarà un anno nella scia del precedente ovvero di una crescita di raccolta premi. Nei prossimi 12 mesi è dunque atteso un trend positivo nonostante la legge di stabilità abbia fissato la tassazione dei proventi delle polizze vita al 26%. Secondo il broker Farad International i risparmiatori "hanno una migliore consapevolezza di questi strumenti e di come utilizzarli nella pianificazione patrimoniale".

Dando uno sguardo al 2014 e tenendo conto di indicatori e parametri ben precisi (costo dopo 10 anni, rendimento medio dopo 5 anni, costo di riscatto, rendimento garantito, impignorabilità, 10.000 euro dopo 10 anni al 4%) le migliori polizze sono state Sicuramente di Genertellife per cui basta effettuare un versamento iniziale di solo 5.000 euro e scegliere la durata contrattuale per la sua attivazione; Postafuturo partecipa che riconosce una rivalutazione annua del capitale iniziale assicurato in base all'effettivo risultato conseguito dalla Gestione Separata Posta ValorePiù; HDI impronta crescita sicura.

A seguire INA euro forte client, Aviva easyway, BCC Vita Gold, Generali Valore, Reale 100%, Sara money up, Toro otto protetto, Helvetia smart. La tendenza dovrebbe essere quella di favorire i prodotti del Ramo I (rischio mercato supportato dalla compagnia assicurativa) rispetto a quei del Ramo III (rischio mercato supportati dai contraenti). Per Lorenzo Stipulante, country manager per l'Italia di Farad International, ci sono diversi elementi strutturali a favore della crescita del settore, come la presa di coscienza di una necessaria pianificazione o ancora l'aspetto fiscale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il