BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, anzianità, uomini Governo Renzi: riforma, novità Presidente della Repubblica e conseguenze pensioni in base idee

Chi sarà il successore di Giorgio Napolitano e quali interventi potranno essere possibili per cambiare la riforma pensioni Fornero? Novità




Dopo il rinvio della decisione della Corte Costituzionale sulla legittimità del referendum indetto dalla Lega sull’abolizione della riforma pensioni Fornero, le novità e ultime notizie si concentrano sul nome del successore di Giorgio Napolitano alla presidenza della Repubblica. Tanti i nomi in lizza fra cui bisognerà decidere a giorni. La scelta è tra Romano Prodi, Mario Draghi, l’ex ministro della Giustizia del Paola Severino, Giuliano Amato, Anna Finocchiaro, l’attuale ministro dell’Economia Padoan.

E mentre si continua a discutere dei cambiamenti che potrebbero modificare l’attuale riforma pensioni, permettendo una maggiore flessibilità per tutti, tra uscita a quota 100, prestito pensionistico o mini pensione, contributivo per tutti, pensione anticipata a 62 anni con 35 anni di contributi e penalizzazioni, aumenti delle pensioni minime, ma anche revisione di baby pensione e pensioni integrative, di invalidità e reversibilità, per dare nuova spinta all’occupazione e rendere il sistema pensionistico più equo, bisognerà considerare che l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica potrebbe avere conseguenze su interventi, o meno, sulle pensioni.

Pensando, per esempio, ad una possibile nomina dell’attuale ministro Padoan, le ipotesi di intervento sulle pensioni si allontanerebbero decisamente, considerando che da sempre ministro dell’Economia e tecnici del Tesoro sono contrari ad applicare modifiche all’attuale legge pensionistica. Cambiamenti difficili anche se ad essere nominato fosse uno tra Romano Prodi, che è stato presidente della Commissione Europea, e Mario Draghi, attuale presidente della Bce, personalità appartenenti a quel mondo europeo che non vuole venga toccata la riforma Fornero, se non con tagli alle pensioni considerata l’elevata spesa pensionistica nel nostro Paese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il