BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, uomini, anzianità riforma Governo Renzi: novità verdetti tutti quesiti tranne referendum Lega Legge Fornero

Manca meno di una settimana della pronuncia della Corte Costituzionale sull'ammissibilità del referendum per la cancellazione della legge Fornero. Quali le ultime novità sulla riforma pensioni?




Torna a crescere l'attesa per la decisione della Corte Costituzionale sull'ammissibilità del referendum per l'abolizione della legge Fornero. Si tratta di un crocevia fondamentale per la riforma pensioni Renzi. La Consulta avrebbe già dovuto pronunciarsi, ma è poi subentrata la novità della presentazione di nuove memorie difensive da parte della Lega che ha raccolto le firme per proporre il quesito. C'è incertezza intorno alla posizione dei giudici. Il governo sostiene la tesi dell'inammissibilità del referendum su una legge che rientrerebbe fra quelle di bilancio e dunque non sottoponibili alla volontà popolare.

Di questo parere è anche Elsa Fornero, il ministro del Lavoro che ha legato il suo nome a una delle riforme più contestate di sempre. Anche secondo Giuliano Cazzola, deputato iscritto al Gruppo Misto e non nuovo a posizione difensive rispetto all'attuale sistema previdenziale, "la riforma Fornero non era contenuta in una legge specifica, ma faceva parte integrante del decreto Salva-Italia e quindi di una complessa operazione di finanza pubblica di natura fiscale. La riforma del 2011 sta bene così". La vedono ovviamente in maniera diversa gli esponenti della Lega, che parlando di "drammatica riforma".

In questo contesto è in vigore dal primo gennaio di quest'anno la nuova tassazione dei rendimenti annui dei fondi pensione, che la legge di stabilità ha elevato dall'11,5 al 20%. L'incremento della tassazione per i fondi pensione e gli enti non commerciali è mitigato dall'introduzione di due nuovi crediti d'imposta. Per i fondi pensione è del 9% sul risultato netto maturato da investimenti finanziari a medio o lungo termine, da individuare con decreto dell'Economia; inoltre cambia il meccanismo di calcolo della base imponibile dell'imposta sostitutiva dovuta per il 2014.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il