BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni uomini, vecchiaia, donne Governo Renzi: riforma novità staffetta generazionale nelle Regioni in attesa quota 100,prestito

Staffetta generazione per prepensionamenti e turn over già al via in Piemonte. Ma uscita anticipata con prestito pensionistico anche per altri. E’ attesa decisione del governo




Le Regioni iniziano a muoversi da sole lasciando indietro il governo che indugia ancora sulle novità possibili da applicare per cambiare la riforma pensioni Fornero e le ultime notizie iniziano ad essere confortanti. C’è, infatti, chi prende in mano le redini di una situazione che necessita di essere messa a posto. E la prima a farlo è la Regione Piemonte. Mentre, infatti, si discute di prestito pensionistico, sistema contributivo per tutti, uscita a quota 100 o a 62 anni con 35 anni di contributi e penalizzazioni, per garantire una maggiore flessibilità in uscita per tutti, in Piemonte sembra già che la pensione anticipata con prestito pensionistico sia già possibile.

La Giunta Chiampirino ha stanziato risorse necessarie per trasformare in realtà quel meccanismo di staffetta generazionale che permettere il prepensionamento dei lavoratori più anziani e nuove possibilità di assunzione per i più giovani in cerca di lavoro. Appena il bando partirà, i lavoratori che hanno più di 50 anni di età, cui mancano tre anni di contributi per maturare l’anzianità contributiva, dipendenti da almeno cinque anni di un'impresa con sede in Piemonte, potranno decidere di cambiare contratto di lavoro da full-time a part-time.

Questa decisione permetterà di assumere con contratto di apprendistato o a tempo indeterminato un giovane disoccupato, che abbia un’età fra i 18 e i 32 anni. Il lavoratore che decide di lavorare part-time continuerebbe ad avere i contributi pagati dall’azienda solo per l’orario ridotto e il resto dei pagamenti spetterà all’Inps. Ma non è questo l’unico caso in cui uno dei sistemi di uscita anticipata auspicati sono già in vigore ma non si sa.

Per esempio, martedì 30 dicembre 2014 è stato siglato un accordo tra la compagnia assicuratrice UnipolSai e le sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil che prevede un’uscita forzata dal lavoro di 321 lavoratori in esubero, che saranno sostituiti da 150 neo-assunti. I lavoratori andranno in pensione con il prestito pensionistico, che darebbe, allo stesso tempo, nuova spinta all’occupazione.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il