BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Calcio > Milan > Milan Atalanta streaming

Calciomercato: Milan novità e ultime notizie oggi lunedì 19 gennaio 2015 giocatori trattative, cessioni, acquisiti

Il Milan perde contro l'Atalanta e il terzo posto diventa sempre più lontano nonostante si continui a cercare soluzioni attraverso il calciomercato




AGGIORNAMENTO:  Novità, ultime notizie e aggiornamenti ad oggi lunedì 19 Gennaio 2015 sul calciomercato del Milan che ha perso, con grande delusione, contro l'Atalanta in casa a San Siro. Oggi è avvenuto un nuovo incontro tra la dirigenza, Inzaghi e la squadra e si sarà parlato anche di calciomercato. Il Milan cerca Pasqual, ma la Fiorentina è intervenuta duramente e smebra contraria a qualsiasi accordo al momento.
Okaka ha litigato in allenamento e se ne è andato. Potrebbe essere lo strappo per andare al Milan? E se andasse, Pazzini rimarrà? Per l fascia si pensa a Siqueira (la Juve ha smentito) o a Guerriero.
Intanto ufficiale l'arrivo di Suso, un ottimo giocatore almeno in prospettiva.
 

L'unico successo del Milan nel 2015 è arrivato in Coppa Italia con il Sassuolo; vittoria importante, certo, ma che non cancella l'avvio difficoltoso dopo le vacanze. In casa con l'Atalanta, gli uomini di Inzaghi hanno un solo obiettivo: i tre punti. Soltanto con una vittoria, infatti, sarà possibile scacciare lo spettro della crisi alimentata dalla sconfitta casalinga col Sassuolo e dal sofferto pari di Torino. Di fronte ci sarà un'Atalanta tutt'altro che remissiva; anche la squadra di Colantuono, infatti, ha bisogno di punti per allontanarsi dalla zona pericolosa.

Inzaghi deve rinunciare a De Sciglio e sulla destra in difesa rilancia Abate, confermando il resto della retroguardia. Nel terzetto di centrocampo fuori Muntari, al suo posto verrà arretrato Bonaventura accanto a De Jong e Montolivo. In avanti debutto da titolare per Cerci che giocherà al fianco dell'inamovibile Menez e del rientrante El Shaarawi. Un'assenza in difesa anche per Colantuono, che a destra sostituirà lo squalificato Bellini con Benalouane. Per il resto la formazione ricalcherà quella che ha pareggiato con il Chievo: 4-4-2 con Denis e Pinilla tandem offensivo.

La vittoria sul Cesena ha ridato ossigeno al Cagliari, permettendogli di recuperare terreno sulle rivali nella lotta per la salvezza. Ora Zola e i suoi sono chiamati a confermarsi in trasferta, anche per cancellare il pesante 5-0 subito a Palermo. Per i rossoblu si tratta di una sfida delicata, mentre la pressione sarà molto minore per l'Udinese, la cui stagione sta fin qui rispettando le attese. Il buon lavoro svolto da Stramaccioni ha permesso ai friulani di conquistare un pari in casa del Sassuolo, una delle squadre più brillanti del momento.

Rispetto alla trasferta emiliana, Stramaccioni cambia uno dei tre centrali difensivi: Heurtaux prenderà il posto di Piris, il quale a sua volta sostituirà a centrocampo lo squalificato Widmer. In avanti Thereau giocherà qualche metro dietro a Di Natale. Zola cambia qualcosa rispetto al vittorioso incontro con il Cesena; in difesa Pisano e Ceppitelli rimpiazzeranno Balzano e Capuano, Ekdal torna nel trio di centrocampo al posto di Donsah mentre il tridente offensivo sarà formato da Caio Rangel, Joao Pedro e Longo. Per Sau solo un posto in panchina.

La partita verrà trasmessa in diretta streaming italiano anche con il live gratis sulla tv satellitare Sky e sul digitale terrestre Mediaset Premium, che rendono disponibili dei servizi per lo streaming con Sky Go e Premium Play, che danno la possibilità di vedere le partite live su iPhone, iPad e su tablet e cellulari Android.
Anche le compagnie Tim e Vodafone permettono di vedere le partite in diretta della squadra del cuore su cellulare e su tablet, la prima a 29 Euro per tutta la stagione, la seconda a 6,90 al mese.
In più, oltre ai sistemi appena proposti, svariate tv austriache, svizzere e tedesche hanno acquistato i diritti tv del Campionato di Calcio italiano e quindi trasmettono online lo streaming sui rispettivi siti internet.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il