BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: Ue e indicazioni contrastanti con aperture per modifiche pensioni e previdenza

Nuove aperture Ue a flessibilità per riforme strutturali ma segnali contrastanti: situazione e novità possibili per riforma pensioni Fornero




Una stretta dall’Ue sulle pensioni pubbliche, tagli alla spesa pensionistica ma anche più flessibilità nei confronti di quei Paesi in difficoltà che mettono in campo riforme strutturali necessarie per far ripartire le loro economie. Controversa la posizione dell’Ue che, seppure sembra lasciare margini di intervento, continua a dirsi contraria a cambiamenti sulla riforma pensioni Fornero. Riprendendo quanto affermato qualche giorno fa dal vicepresidente della Commissione Ue Katainen, secondo cui il Jobs Act è una buona riforma che “aiuterà le assunzioni ed è più equo rispetto ai giovani” e le riforme del governo italiano “giuste e importanti”, si può pensare che si riuscirà ad agire anche con novità sulle pensioni.

E intervenire sulle pensioni non significa stravolgere o, come chiede la Lega, abolire la legge Fornero, ma modificarla in qualche sua parte, in modo da ‘accontentare’ anche l’Ue che chiede di lasciarla in vigore, permettendo maggiore flessibilità in uscita e, al contempo, il rilancio dell’occupazione, che deriverebbe dalla realizzazioni di quei piani di uscita anticipata come uscita a quota 100 o con prestito pensionistico che consentono al lavoratore di scegliere se lasciare prima il lavoro.

Ma le modifiche potrebbero riguardare, come già annunciato da Renzi insieme ai suoi consiglieri economici, revisioni delle pensioni integrative, delle baby pensioni e delle pensioni di invalidità e reversibilità, così come il ricalcolo contributivo delle pensioni più alte, calcolate con vecchio sistema retributivo, piano rilanciato dall’attuale presidente Inps, Tito Boeri, ma che aveva già proposto il consigliere economico di Renzi Gutgeld.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il