BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, precoci, donne riforma Governo Renzi: novità con Fassino, Padoan, Veltroni, Amato nuovo presidente Repubblica

Quale possibilità novità sulla riforma pensioni Fornero potrebbe arrivare con elezione nuovo Presidente della Repubblica? Ipotesi e idee




L’attuale ministro dell’Economia Padoan, Romano Prodi, che è stato presidente della Commissione Europea, Mario Draghi, presidente della Banca Centrale Europea, Giuliano Amato, Fassino, Walter Veltroni sono alcuni dei nomi di coloro che potrebbero prendere il posto di Giorgio Napolitano alla presidenza della Repubblica italiana. Nomi che sarebbero importanti per capire quale può essere il futuro delle pensioni nekl nostro paese, considerando le loro posizioni.
 
Dalla parte di interventi sull’attuale riforma pensioni Fornero. Giuliano Amato che punta una più equa redistribuzione e sull'introduzione di un prelievo di solidarietà per le pensioni più elevate. Per Amato, “Basterebbe che il 6% dei contributi totali degli italiani andasse ai pensionati che percepiscono 400 euro al mese per portare i loro assegni a mille euro al mese”.

Dalla parte di interventi sulle pensioni anche Fassino che, pur essendo d’accordo con l’aumento dei requisiti pensionistici, sostiene comunque una maggiore flessibilità per non penalizzare i giovani, e Walter Veltroni, Veltroni, che vuole aumentare le pensioni minimi, “un intervento che avrebbe un'importanza concreta per milioni di persone, dal momento che il costo della vita è diventato intollerabile per moltissimi pensionati, in particolare donne: una situazione non tollerabile per un paese civile”. La proposta di aumento delle pensioni minime riguarderebbe i pensionati di oltre 65 anni e potrebbe essere compreso sarebbe compreso tra i 100 e i 250 euro.

Diverse invece le posizioni di Draghi, Prodi o Padoan: con l’eventuale elezione di uno di questi nomi, probabilmente non cambierà nulla per le pensioni, visto che Draghi e Prodi fanno parte di quella Ue che non vuole venga cambiata la riforma pensioni Fornero. Stessa posizione per il ministro dell’Economia Padoan che da sempre si dice contrario a cambiamenti per la legge Fornero che deve rimanere così com’è continuando a garantire al nostro Paese la sostenibilità economica che assicura oggi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il