BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2015: chi, come e quando può non pagare o con detrazioni, deduzioni, esenzioni pagare meno

Il 31 gennaio 2015 rappresenta l'ultimo giorno utile per il pagamento del Canone Rai 2015 (salvo rateizzazioni) per non incorrere in sanzioni. Chi è esentato dal pagamento nel 2015?




Esenzione Canone Rai 2015 per over 75

Nessuna novità in merito ai soggetti esentati dal pagamento del canone. Il canone ordinario non deve essere versato dai possessori di apparecchi televisivi con un reddito inferiore ai 516 euro mensili (l'equivalente di un milione di lire), importo che non deve essere superato dalla somma dei redditi dell'intestatario e del coniuge (viene equiparato a tali fini anche il convivente). Oltre ai requisiti reddituali, il possessore dell'apparecchio televisivo deve aver compiuto i 75 anni entro l'ultimo giorno utile per pagare il canone senza sanzioni e interessi (per il 2015 è il 31 gennaio). L'esenzione non viene riconosciuta automaticamente ma è necessario presentare una domanda specifica all'Agenzia delle Entrate, che ha effetto anche per gli anni successivi (nel caso in cui il reddito venga superato, negli anni successivi, il beneficio viene meno)

Canone Rai 2015, gli altri casi di esenzione

Sono esenti dal versamento del canone i possessori di dispositivi mobili idonei alla visualizzazione della tv, come smartphone e tablet, nonostante nei mesi scorsi fossero circolate voci contrarie. Non è da escludere che il pagamento del canone 2016 preveda modifiche in tale senso, e altre novità come il pagamento congiunto con l'utenza dell'elettricità.

Canone Rai 2015, deducibilità e detraibilità Irpef

La disciplina relativa a deducibilità e detraibilità Irpef del canone Rai non è stata modificata rispetto allo scorso anno. Resta l'indeducibilità e l'indetraibilità del canone Rai ordinario per i possessori di reddito da lavoratore dipendente o da pensione. Differente il discorso per chi è possessore di partita Iva, che può dedurre il canone speciale.

Detrazione del Canone Rai dalla pensione

I pensionati che hanno un reddito annuo inferiore ai 18.000 euro possono richiedere di pagare il canone direttamente dalla propria pensione, con trattenute mensili (fino ad un massimo di 11 rate), senza alcun interesse. La rateizzazione non viene riconosciuta automaticamente ma è necessario presentare specifica domanda all'ente pensionistico che eroga la pensione.

Non pagare il canone Rai 2015, possibilità per chi non ha diritto all'esenzione

Non esistono alternative legali per non pagare il canone, al di fuori dell'esenzione per gli over 75. Chi non usufruisce dei servizi televisivi, ed è stanco di pagare una tassa per un servizio non fruito, può richiedere la disdetta dell'abbonamento e deve essere in grado di dimostrare l'alienazione del televisore o, in alternativa, il suggellamento degli apparecchi televisivi (la domanda, per il 2015, doveva essere presentata entro il 31 dicembre 2014).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il