BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bonus Bebè 2015: istruzioni, come fare domanda, quando e chi pur con problema ISEE 2015. Requisiti, durata, valore assegno

La Legge di Stabilità ha confermato il bonus bebè di 80 euro a favore delle neomamme ma i contrasti tra Caf e Inps sul nuovo modello Isee non consentono ancora di formalizzare le domande.




La Legge di Stabilità 2015 ha confermato l'introduzione del bonus bebè di 80 euro a favore delle neomamme, misura già annunciata nei mesi scorsi. Vediamo quali sono i requisiti per richiedere il bonus, gli importi riconosciuti e come presentare la domanda.

Requisiti necessari per richiedere il bonus bebè

Il bonus bebè 2015 spetta alle neomamme residenti legalmente in Italia per bambini (anche adottati) nati dopo l'1 gennaio 2015, fino al compimento del terzo anno di età. Il bonus spetta alle neomamme italiane.
Per ottenere il bonus di 80 euro è necessario, inoltre, avere un valore Isee inferiore ai 25.000 euro all'anno (determinato con le nuove istruzioni, profondamente diverse rispetto al passato).

Bonus bebè a quanto ammonta l'assegno

Come già accennato, il bonus è pari ad 80 euro al mese nel caso in cui l'Isee non superi i 25.000 euro. Nel caso in cui l'Isee, che riflette la situazione dell'intero nucleo familiare e non solo del richiedente, sia inferiore ai 7.000 euro, l'importo spettante è pari a 960 euro. I richiedenti sono tenuti a comunicare all'Inps eventuali variazioni significative del valore Isee, che potrebbero portare all'annullamento del bonus (nel caso in cui vengano superati i 25.000 euro), al raddoppio dell'assegno (nel caso in cui l'Isee scenda al di sotto di 7.000 euro) o al dimezzamento (nel caso opposto in cui l'Isee superì i 7.000, pur rimanendo inferiore ai 25.000 euro). Gli importi percepiti a titolo di bonus bebè sono esenti da Irpef e non escludono la possibilità di percepire il bonus Irpef da 80 euro, purchè susssistano le condizioni reddituali richieste (il bonus bebè non incide sul limite per ottenere il bonus Irpef, fissato a 24.000 euro)

Come richiedere il bonus bebè 2015

La domanda deve essere inviata telematicamente all'Inps dalla propria pagine personale (nel caso in cui si possegga il Pin) o in alternativa chiedendo assistenza ad un Caf o ad un patronato.

Bonus bebè e Isee, situazione di stallo

Come già accennato, il bonus bebè spetta ai nuclei familiari con un valore ISEE non superiore ai 25.000 euro ma al momento i Centri di Assistenza Fiscale non sono ancora in grado di elaborare la Dichiarazione Sostitutiva Unica, documento necessario per l'ottenimento dell'ISEE. Tra Caf e Inps è in corso un vero e proprio braccio di ferro in quanto i centri di assistenza fiscale hanno richiesto un aumento degli emolumenti per la preparazione del documento, considerata la notevole complessità della nuova DSU, diventata a partire da quest'anno molto simile alla dichiarazione dei redditi, con un aumento delle detrazioni previste.

ISEE 2016: calcolo e compilazione passo passo. Il modello ISEE è un ottimo strumento per ottenere benefici ed esonerei nei pagamenti per alcuni servizi pubblici come la mensa scolastica, il ticket, autotrasporti, università... ecco come compilarlo e quali documenti presentare per le detrazioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il