BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne e uomini Governo Renzi: riforma novità per una svolta due importanti eventi e incontri oggi giovedì 22 Gennaio

L’incontro a Firenze tra il premier Renzi e la cancelliera tedesca Merkel, e le decisioni della Bce sul QE: le conseguenze per novità pensioni in Italia




L’incontro a Firenze tra il premier Renzi e la cancelliera tedesca Angela Merkel, e le decisioni della Bce sul QE: sono queste le novità in programma su cui si sta concentrando l’attenzione di tutti, entrambi appuntamenti in programma domani, giovedì 22 gennaio, che potrebbero avere parecchie conseguenze per interventi, o meno, sulla riforma pensioni Fornero. Le ultime notizie, però, lasciano intendere possibili modifiche fattibili, soprattutto dopo le ultime aperture da parte dell’Ue che ha dato una sorta di via libera ad una maggiore flessibilità.

L’incontro di Renzi con la Merkel è importante per interventi sulla riforma previdenziale italiana, per l’ok a possibilità di interventi necessari ma che garantirebbero di mantenere in piedi la struttura dell’attuale legge Fornero che garantisce 80 miliardi di euro di risparmi che assicurano sostenibilità economica al nostro Paese. Secondo Yoram Gutgel, consigliere economico di Renzi, il premier presenterà piani di uscita anticipata per la staffetta generazionale che servirebbe per ridurre la disoccupazione nel nostro Paese.

Attesa domani anche la decisione Bce sul quantitative easing, sull'acquisto di titoli di Stato dei Paesi dell'eurozona, una misura che potrebbe favorire i mercati azionari e i settori quali costruzioni, auto e media, ma non riscuote particolare ‘successo’ in Germania, ma la Merkel ha spiegato che “La Bce è indipendente. E non parlerei di settimana decisiva per l'euro. La sua azione comunque non deve compromettere l'attuazione delle riforme”. Le conseguenze del Qe provocherebbero innanzitutto un’ulteriore riduzione degli spread sovrani periferici di 50 punti base nel secondo trimestre 2015 e la risposta positiva dai mercati azionari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il