BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi ultime notizie: riforma, Legge Milleproroghe modifiche già in discussione previdenza

Quali possibili novità per la riforma pensioni Renzi? Secondo le ultime notizie, modifiche previste nel prossimo Milleproroghe. Arriveranno conferme?




Intervenire sulla riforma pensioni Fornero con novità ormai necessarie sembra essere diventato uno degli obiettivi del governo Renzi che, soprattutto dopo il no della Corte Costituzionale al quesito abrogativo dell'attuale legge pensionistica, pensa a modificare quel sistema che presenta effettivamente qualche problema ma che deve essere comunque difesa per quegli 80 miliardi di euro di risparmi che garantisce, cifra decisamente elevata per l'Italia visto il momento di gravi difficoltà economiche.

E la volontà politica di cambiare qualche parte della riforma Fornero, volontà in realtà da sempre dimostrata, torna a rendersi palese con l’annuncio del premier Renzi di poter far rientrare qualche cambiamento nel decreto Milleproroghe, su cui punta il presidente della Commissione Lavoro Cesare Damiano, fautore dei piani di uscita anticipata per tutti a quota 100 o a 62 anni di età con 35 anni di contributi e penalizzazioni, o incentivi, a seconda che si vada in pensione prima o dopo i 66 anni.

Il premier Renzi, sostenuto dai suoi consiglieri economici, ha lasciato intendere di avere già qualche idea di come modificare la riforma delle pensioni 2015, partendo da una maggiore flessibilità per tutti, per arrivare ad una revisione di pensioni più alte con calcolo contributivo (misura che rientra anche tra i piani del presidente Inps Boeri), alla revisione delle baby pensioni e delle ricche pensioni integrative. Secondo le ultime notizie, nel decreto Milleproroghe potrebbe rientrare anche la questione dei Quota 96 della scuola e chissà questo 2015 non sia davvero l’anno giusto per soluzioni definitive.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il