BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, anzianità, uomini riforma Governo Renzi: novità affermazioni Damiano, Fornero, Airaudo, Lega,Damiano no referendum

La Consulta ha detto no al quesito per abolire la riforma delle pensioni. Ecco le ultime notizie e le reazioni di politici e sindacalisti.




La Corte Costituzionale ha dichiarato l'inammissibilità del referendum per l'abolizione della legge Fornero. Si tratta di un colpo duro per chi puntava alla riforma pensioni da questa pronuncia. L'attesa novità non è arrivata. Restano dunque immutati i requisiti per le pensioni di vecchiaia e le nome sull'anzianità contributiva. Secondo il responsabile nazionale lavoro di Sel, Giorgio Airaudo, la bocciatura della Consulta non deve rappresentare la giustificazione al mantenimento delle regole attuali: la legge Fornero - spiega - va comunque cambiata.

La decisione di non ammissibilità non ha stupito l'ex ministro del Lavoro Elsa Fornero, che ha legato il suo nome a una delle più contestate riforme degli ultimi anni. Tuttavia lancia un appello: "Ora il Parlamento se vuole esamini la riforma con pacatezza e lungimiranza". Per Cesare Damiano, esponente del Partito Democratico e presidente della commissione Lavoro alla Camera dei deputati, le regole della previdenza in Italia vanno comunque cambiate. La sua proposta è di fissare il congedo a 62 anni di età con il versamento di 35 anni di contributi, secondo una precisa tabella di incentivi e disincentivi rispetto allo scostamento da questa soglia.

Una rivisitazione delle norme sul pensionamento viene invocata anche da Annamaria Furlan, segretario generale della Cisl Annamaria Furlan. Le ragioni, argomenta, sono tante: la cancellazione delle pensioni di anzianità, l'esigenza di rafforzare le tutele previdenziali per i lavoratori più giovani e per chi è alle prese con carriere discontinue e retribuzioni ridotte, il diritto a pensioni più giuste e adeguate e la necessità di rilanciare la previdenza complementare. Scettica nei confronti della decisione della Corte Costituzionale Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia: la Consulta, si domanda, è una zavorra o un valore?

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il