BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu terreni agricoli e non 2014-2015: modifiche regole, proroga ulteriore 26 gennaio.Circolare ufficiale attesa entro oggi venerdì

Tar conferma pagamento Imu sui terreni il prossimo 26 gennaio: in vigore le norme decise dal decreto di dicembre e aliquota di calcolo




Il Tar del Lazio ha confermato il pagamento Imu sui terreni agricoli per il prossimo 26 gennaio. Proprietari terrieri, dunque, pronti a fare il calcolo di quanto dovranno versare fra appena cinque giorni. E tutto rimane come stabilito dal decreto di dicembre: continuano a non pagare i proprietari di terreni situati in Comuni oltre i 600 metri di altitudine; previste esenzioni parziali per terreni situati tra i 600 e i 281 metri di altitudine, mentre non è prevista alcuna esenzione o detrazione per i proprietari di terreni che si trovano in comuni al di sotto dei 281 metri di altitudine e che dovranno pagare regolarmente l’imposta municipale unica.

Totalmente esenti dal pagamento Imu tutti i terreni agricoli montani. Ricordiamo che per il calcolo Imu sui terreni bisogna seguire le stesse modalità di calcolo dell’imposta seguite per gli altri immobili, considerando l’aliquota fissa del 7,6 per mille. Delusione per la sentenza del Tar da parte di Agrinsieme, che ha subito chiesto nuovi interventi ai responsabili politici e ai ministri competenti dell’Economia e dell’Agricoltura.

Il Coordinamento di Cia, Confagricoltura e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari ha così commentato la decisione ‘Il silenzio assordante del Governo, che nel Consiglio dei ministri di ieri non ha preso alcuna decisione sull’argomento dimostra ancora di più l’indifferenza verso le legittime aspettative delle imprese agricole, per una revisione di un tributo che è considerato dalla stessa politica e dall’Anci iniquo e vessatorio’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il