BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, anzianità, uomini riforma Governo Renzi: novità, motivazioni referendum Lega bocciato saranno molto importanti

Si attende il testo ufficiale con le motivazioni che hanno portato la Consulta a dire no all’abrogazione della riforma pensioni Fornero: la situazione




La Corte Costituzionale ha bocciato il quesito promosso dalla Lega che chiedeva l'abrogazione della riforma pensioni Fornero. La novità non ha suscitato certo reazioni positivi da parte del leader Matteo Salvini che ha commentato: “I giudici della Corte Costituzionale, bocciando il referendum sulla riforma Fornero delle pensioni, hanno fottuto un diritto sacrosanto. Questa Italia mi fa schifo e mi batterò per ribaltarla. È una infamata nei confronti di milioni di italiani che non arrivano a fine mese. Altro che legge elettorale”.

La decisione della Consulta era, tuttavia, attesa perché, nonostante errori e problemi, sembra difficile riuscire a cancellare davvero una legge, quale quella dell’ex ministro Fornero, capace di garantire ben 80 miliardi di euro di risparmi fino al 2021. O meglio, per farlo, bisognerebbe avere già misure alternative capaci di assicurare all’Italia quella sostenibilità economica che al momento solo la riforma Fornero è in grado di fare.

Si attende intanto il testo ufficiale delle motivazioni che hanno portato la Corte Costituzionale a dire no alla proposta della Lega, motivazioni importanti per capire cosa ha convinto la Consulta a ritenere giusto mantenere in piedi la legge Fornero e come il governo Renzi avrà intenzione di agire per non deludere quanti attendono modifiche e interventi migliorativi, visto che finora, nonostante tanti annunci e promesse, nulla di quanto richiesto è stato approvato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il