BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Equitalia 2015: Come fare domanda, chi e quando sanatoria e condono nuovo e rateazione multe e cartelle esattoriali

Dal 2015 sono previste diverse novità per quanto riguarda Equitalia. In particolare, ci sono stati interventi sulla rateazione e l'introduzione di una nuova sanatoria.




Per quando riguarda la sanatoria, tutte le cartelle esattoriali che hanno un importo inferiore a 300 euro, e sono di competenza degli anni precedenti al 2000, verranno automaticamente estinte. Per beneficiare di questo intervento non sarà necessario fare una domanda: la cancellazione avverrà automaticamente. Una novità importante viene introdotta anche nel campo della rateazione.

Chi deve estinguere una cartella dall'importo inferiore a 50 mila euro, potrà usufruire di una rateazione composta da 72 rate, che è prevista automaticamente. Se invece la cartella supera l'importo di 50 mila euro, allora si dovrà fare una richiesta, con la possibilità di ottenere una rateazione più agevole, fatta di 120 rate. In questo caso il soggetto richiedente dovrà dimostrare il suo stato di difficoltà. Se si tratta di persone fisiche bisogna presentare il modello Isee. Se invece questa richiesta viene fatta dalle persone giuridiche vengono richiesti dati come il valore della produzione e l'ente di riscossione eseguirà un'attenta analisi sulla sua liquidità. Per avere diritto alla rateazione bisogna presentare una domanda, e le rate avranno un importo minimo di 100 euro, questa è una condizione inderogabile.

Per presentare la domanda si ha tempo fino a fine giugno, dopo di che non si potrà fare più niente. Chi ottiene la rateazione dovrà pagare degli interessi.

Rimane comunque un intervento molto significativo, che ha raccolto il consenso di molti cittadini. Troppo spesso infatti si sono avuti fatti di cronaca dove persone disperate sono state protagoniste di un gesto insano solo perché non hanno avuto la possibilità di rateizzare un debito che avevano nei confronti di Equitalia.

Il cittadino viene aiutato dall'ulteriore possibilità di prorogare la rateazione agevole. Infatti, nel caso in cui non si riescono a pagare in tempo le 120 rate, è possibile richiedere un ulteriore rateazione, con 120 rate aggiuntive. In questo modo tutti i cittadini possono adempiere ai propri doveri fiscali. Inoltre Equitalia ha provveduto ad un'ampia revisione delle cartelle esattoriali. Infatti verranno introdotte nuove cartelle, più facili da leggere e quindi da comprendere. Ci sono infatti molti casi dove il cittadino non riesce a interpretare nel modo migliore il loro contenuto. Un altro intervento significativo, che dimostra la volontà dello Stato di rendere migliore, e maggiormente sereno e trasparente, il rapporto tra contribuente ed ente di riscossione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il