BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2015: disdire abbonamento, non rinnovare e fare domanda per detrazioni, pagare meno. Documenti e modelli

Il pagamento del Canone Rai 2015 è obbligatorio, a meno che non si abbia diritto all'esenzione over 75. L'unico modo per non pagare il canone consiste nell'effettuare la disdetta dell'abbonamento.




Canone Rai 2015, chi può non pagare

Non devono pagare il canone Rai gli abbonati over 75, in presenza di un reddito familiare mensile inferiore ai 516 euro (nessuna novità sotto questo aspetto rispetto allo scorso anno). Per avere diritto all'esenzione, che non viene riconosciuta automaticamente, è necessario presentare istanza all'Agenzia delle Entrate.
Nessun versamento anche per i possessori di dispositivi mobili, nonostante l'ipotesi abbia preso piede negli ultimi mesi, per chi possiede più televisori (il canone deve essere versato solo una volta), anche se presenti all'interno di abitazioni diverse.

Disdetta dell'abbonamento per non pagare più il Canone Rai

Al di fuori dei casi sopra contemplati, non esistono altri modi per non pagare in canone per i possessori di apparecchi in grado di riprodurre trasmissioni televisive, a prescindere dall'effettivo utilizzo degli stessi. Sono tanti i cittadini italiani che eviterebbero volentieri di pagare il canone, in quanto non fruiscono dei servizi televisivi, ma l'unica strada percorribile in questo senso è la disdetta dell'abbonamento, che può essere richiesta solo a determinate condizioni.

In quali casi si può richiedere la disdetta dell'abbonamento

La disdetta dell'abbonamento esonera l'abbonato dal pagamento integrale del canone, nel caso di richiesta effettuata entro il 31 dicembre 2014, o dal pagamento della seconda rata semestrale, se effettuata entro il 30 giugno. La disdetta dell'abbonamento, in base a quanto riportato sul sito della Rai, può essere effettuata esclusivamente nei casi in cui l'apparecchio televisivo sia stato rubato, rottamato, danneggiato da incendio o ceduto a terzi (in tutti questi casi è opportuno disporre dei documenti necessari per dimostrare l'accaduto) o richiedendo il suggellamento di tutti gli apparecchi televisivi presenti nell'abitazione.

Come effettuare la disdetta dell'abbonamento

La domanda in cui si richiede la disdetta dell'abbonamento deve essere spedita all'indirizzo indicato sul sito della Rai, con raccomandata ricevuta di ritorno, e non può essere effettuata in carta libera ma esclusivamente con la modulistica realizzata ad hoc. Dopo aver inviato la raccomandata, l'Agenzia delle Entrate provvederà ad inviare una comunicazione in cui richiederà ulteriore documentazione, che dovrà essere spedita nuovamente allo stesso indirizzo, per completare la richiesta di disdetta. Nel caso in cui si proceda alla richiesta di suggellamento, è necessario effettuare un versamento di 5,16 euro per ogni apparecchio suggellato.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il