BusinessOnline - Il portale per i decision maker


QE Bce e Draghi: mutui, prestiti, azioni, obbligazioni. Cosa cambia, effetti, conseguenze. Gestori, consigli investimenti e scelte

Quali saranno gli effetti dell'immissione di nuova liquidità nel sistema economico per le famiglie italiane alle prese con mutui e prestiti?




La parola più ripetuta dopo la decisione della Banca centrale europea sul Quantitative Easing (l'immissione di nuova liquidità nel sistema economico) è volatilità sui mercati. Ne sono convinti gli analisti nel giorno della riunione di Francoforte, in programma oggi giovedì 22 gennaio 2015, che sancirà l'acquisto di bond governativi tra i 500 e i 1.000 e oltre miliardi di euro. Con questa manovra la Bce si attende il calo di rendimenti, il deprezzamento dell'euro e un aumento dell'inflazione. Cosa cambia in concreto per le famiglie italiane? Quali saranno gli effetti per chi è alle prese con mutui e prestiti?

L'effetto sperato è la rivalutazione della disponibilità economia per via del parallelo aumenti dei prezzi e del calo dei tassi di interessi che coinvolgerà anche prestiti e mutui. Stando elle intenzioni, i consumatori saranno disponibili a spendere di più per via della maggiore liquidità a disposizione, aiutando così il rilancio dell'economia e allontanando il rischio di deflazione. Più in generale, altri effetti sperati sono l'aumento delle domanda dei titoli di debito, la maggiore convenienza dei beni prodotti in Eurozona, la riduzione del costo dei bond, l'abbassamento del costo dei prestiti delle banche.

In questa pagina abbiamo analizzato le possibili ripercussioni su Btp aziendali, obbligazioni aziendali, corporate mentre in questa seconda pagina il focus si è spostato su investimenti e azioni a Piazza Affari dopo il Quantitative Easing. Secondo Luca Noto, gestore dell'obbligazionario di Anima sgr, "ci sono molte attese, molti punti di incertezza che possono portare a un po' di volatilità". Tuttavia "siamo positivi sul Btp, abbiamo ridotto un po' le posizioni prudenzialmente perché ci aspettiamo un po' di volatilità in più nei prossimi giorni. Ma la nostra idea è che lo spread continui a scendere".

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il