BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: interventi modifica pensioni, Ministro Poletti li conferma ancora una volta

Il ministro Poletti pronto a cambiare la riforma pensioni Fornero per evitare conseguenze sociali: quali le possibili novità e soluzioni




Cambiare la riforma pensioni Fornero è un obiettivo cui il governo Renzi punta da molto, finora senza ottenere grandi successi, ma dopo le ultime novità e le ultime notizie di questo inizio anno, qualcosa potrebbe finalmente muoversi. Nell’attesa di scoprire l’esito dell’incontro tra il premier Renzi e la cancelliera tedesca, Angela Merkle, che, tra le altre cose, verterà su pensioni e necessità di rivedere la riforma previdenziale italiana, a dare nuove conferme di interventi allo studio del governo in tal senso è stato il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti.

Non è la prima volta che Poletti interviene confermando interventi che, puntualmente, restano solo annunci e promesse, e speriamo che questa sia la volta decisiva, e che le parole e gli annunci diventino realtà. Il ministro ha proposto di modificare la riforma sulle pensioni in vigore e individuare uno strumento flessibile per le persone che perdono il posto di lavoro ma non hanno ancora maturato i requisiti per andare in pensione.

Si tratta, in realtà, di una soluzione che aveva già annunciato tempo fa ma caduta nel dimenticatoio, l’alternativa sarebbe, come detto dallo stesso ministro, un problema sociale. La novità potrebbe riguardare, in particolare, coloro che sono vicini alla pensione ma che hanno perso o possono perdere il posto di lavoro e non possono contare su ammortizzatori sociali.

Si tratta di pensare ad una soluzione che permetta a questi lavoratori di maturare i requisiti  necessari. Il piano del ministro Poletti potrebbe ricalcare quello di quella soluzione strutturale che aveva annunciato prima della scorsa estate, che avrebbe sostenuto lavoratori e pensionandi in difficoltà, ma anche permesso di chiudere una volta per tutte la questione esodati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il