BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu terreni agricoli e non 2014-2015 ufficiale decreto ieri. Novità e cosa cambia regole, Lista Comuni, terreni esenti, scadenza

Nuova proroga di pagamento Imu sui terreni o pagamenti in ritardo senza multe e sanzioni: come si paga l’Imu sui terreni agricoli e quando




AGGIORNAMENTO: Nuova lista di Comuni esentati totalmente e parzialmente, nuove regole e calcoli in base a nuovi parametri di altezza e ulteriore proroga per il pagamento al 10 Febbraio 2015.
E' stato tuto questo deciso da un nuovo Decreto del Governo Renzi, che abbiamo visto in questo articolo al seguente link appena scritto

Si paga lunedì prossimo 26 gennaio l'Imu sui terreni agricoli. Ma c'è parecchia confusione sia perchè mancano comunicazioni ufficiali da Mef, governo o Agenzia delle Entrate sulla definizione dei parametri di calcolo ed esenzione di pagamento, sia per i pochi giorni a disposizione di Caf e professionisti abilitati per effettuare il calcolo giusto nei tempi previsti.

A causa degli ormai soliti ritardi nella definizione di norme che chiamano al pagamento di tributi, il governo potrebbe intervenire confermando il pagamento lunedì prossimo ma senza prevedere sanzioni o multe per eventuali ritardi o errori di versamento.

Possibile anche che, come previsto dallo Statuto del contribuente, considerata la confusione che ancora regna ad appena quattro giorni dal termine di versamento, il pagamento possa essere prorogato di ulteriori due mesi.

Intanto, si attendono conferme per quanto riguarda le norme da seguire, se quelle previste dal decreto di dicembre, secondo cui sarebbero esenti dall’Imu i terreni agricoli dei Comuni ubicati ad un altitudine di oltre 600 metri; i terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti e Iap iscritti alla previdenza agricola situati in Comuni ubicati ad un altitudine compresa tra 281 e 600 metri; mentre tutti i proprietari di terreni situati in Comuni al di sotto dei 281 metri dovranno regolarmente pagare l’imposta; o quelle 2015, che parametrano il pagamento sulla classificazione Istat di Comuni montani (totalmente esenti dall’Imu), parzialmente montani (per cui sono previste esenzioni), e non montani (che dovranno pagare).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il