BusinessOnline - Il portale per i decision maker








IMU terreni agricoli e non 2015-2014: chiarimenti, informazioni ufficiale Agenzia Entrate calcolo, regole, esenzioni, Comuni

Imu terreni agricoli e non 2015-2015: chiarimenti Agenzie Entrate ufficiali calcolo, pagamento, lista Comuni e terreni esenti e non totali e parziali




AGGIORNAMENTO: Regole per il calcolo e il pagamento sono finalmente ufficiali così come il termine prorogato al 10 febbraio 2015, le detrazioni ed esenzioni. 
Sono in fase di elaborazione dall'Agenzia delle Entrate anche le liste ufficiali complete dei Comuni Montani e terreni agricoli esenti e dei Comuni, città, terreni agricoli e non, non esenti.
Le indicazioni ufficiale le trovate in questo articolo al seguente link diretto (in aggiornamento)

 

Sull'Imu agricola torna il caos a pochi giorni dalla scadenza del pagamento. Il Tar del Lazio ha infatti deciso di non prorogare la sospensione del versamento relativo ai terreni montani ma di valutare direttamente nel merito e solo nelle prossime settimane i vari ricorsi fatti da alcune fra amministrazioni comunali e Anci regionali. L'imposta relativa al 2014, che era già dovuta entro il 16 dicembre scorso, andrebbe quindi versata entro il prossimo lunedì 26 gennaio. "Troppo poco tempo" tuonano le associazioni agricole, che invece vorrebbero ripristinare le esenzioni in vigore precedentemente.

Sotto accusa è il parametro altimetrico adottato per l'imposta 2014 che non tiene conto delle peculiarità territoriali e delle coltivazioni; l'applicazione del tributo prevedeva, infatti, un'esenzione in modo indifferenziato solo per i terreni montani al di sopra di 600 metri d'altitudine; esenti invece quelli coltivati da imprenditori agricoli professionisti e coltivatori diretti tra i 600 metri e i 281 metri d'altitudine, mentre al di sotto erano tutti tenuti all'intero versamento.

Si attende quindi una presa di posizione del governo. In una riunione con parlamentari del Partito democratico dello scorso martedì, il sottosegretario al Ministero dell'Economia Pier Paolo Baretta aveva comunicato l'intenzione di ripristinare per il 2015 la totale esenzione dal pagamento per i terreni agricoli montani e per gli agricoltori professionali nei comuni parzialmente montani. Resta da capire cosa succede per l'Imu dello scorso anno. Secondo lo statuto del contribuente, in questa situazione per nulla chiara ci sarebbe 60 giorni supplementari per mettersi in regola con il pagamento dell'imposta senza essere soggetti a multe e sanzioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il