BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: nuovo secondo referendum per modifiche. Quasi nulle le probabilità che sia ammesso

Dopo il no della Consulta al quesito della Lega per abolizione riforma pensioni Fornero, nuovo referendum da Grillo per uscita dall’euro. Anche questo incostituzionale. I motivi





La Corte Costituzionale solo qualche giorno fa ha detto no al quesito della Lega che chiedeva di abrogare totallmente la riforma pensioni Fornero e ripristinare le vecchie norme pensionistiche, giudizio che ha scatenato l'ira del leader del Carroccio, Matteo Salvini, e dei suoi sostenitori. Ma, considerando le ultime notizie sempre più discordanti sui pian i di intervento sulle pensioni e sulle reali possibilità di cambiamento, ecco un'altra novità: probabilmente ci si prepara ad un nuovo referendum questa volta lanciato da Beppe Grillo che chiede anche l’uscita dell’Italia dall’euro.

Il leader 5 Stelle aveva già lanciato il referendum per l'abolizione dell'euro prima di Natale e le firme per presentare una legge di iniziativa popolare sono state raccolte a dicembre, ma per arrivare al referendum vero e proprio il percorso è ancora molto lungo visto che si tratta di un quesito che risulterebbe incostituzionale, come accaduto per quello della lega sulla pensioni, perché la Costituzioni vieta di sottoporre a consultazione pubblica alcuni temi, tra cui gli accordi internazionali. E il tema euro rientra tra questi.

Il risultato della proposta di questo referendum sarebbe, dunque, nullo poichè è chiaro a tutti ormai che i referendum sui trattati internazionali non si possono fare, sono incostituzionali, per cui non ha senso convincere gli italiani del fatto che tornare alla lira possa essere una buona soluzione per riappropriarsi del proprio benessere e riportare l’Italia alla bella di vita di prima, perché si tratta di un percorso che non potrà mai essere compiuto.

Ma Grillo ci riprova comunque. E dichiara che “con il referendum sull’euro noi andiamo avanti e chissà che portiamo a casa un risultato storico. La Lega dice di essere contro l’euro, Forza Italia anche e persino parte del Pd. Se non lo appoggiano, allora vuol dire che prendono per il culo gli elettori”. bisognerà solo attendere l'ennesimo parere negativo e, probabilmente, assistere all'ennesimo sfogo 'in grande' del lader del M5S.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il