Isee 2015: differenti modelli per fare domande per avere detrazioni e assegno differenti. Compilazione, istruzioni DSU, requisiti

Il modello Isee 2015 subirÓ delle importanti modifiche rispetto allo scorso anno. Sono previsti diversi tipi di Isee, e per ottenerlo Ŕ necessario presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU).

Isee 2015: differenti modelli per fare d


Innanzitutto, il modello Isee per il 2015 non sarà disponibile in un unico modello (quello ordinario) ma ce ne saranno di diversi tipi, ognuno deve essere richiesto per soddisfare la singola necessità. In particolare sono presenti il modello Isee Università (che serve per richiedere diritti quali la borsa di studio, accesso alla mensa o riduzione di tasse universitarie); Isee Sociosanitario (serve per richiedere l'assistenza domiciliare); Isee SocioSanitario Residenze; Isee minorenni (questo modello deve essere richiesto quando si vuole avere diritto a prestazioni sociali a tariffe agevolate che riguardano la vita dei minori che hanno i genitori che non sono sposati o che non convivono); Isee corrente (è un modello Isee che è più aggiornato di quello ordinario).

Per ottenere il modello Isee bisogna presentare all'Inps un documento chiamato Dichiarazione sostitutiva Unica. Alcune parti devono essere inserite autonomamente da colui che lo redige, come nome, cognome, composizione della famiglia, segnalazione di eventuali soggetti in famiglia che presentano disabilità, poi i redditi conseguiti, composizione del patrimonio. Altri dati invece saranno inseriti automaticamente da soggetti quali l'Agenzia delle Entrate. Questo modello Isee, nei piani del governo, dovrebbe aiutare le autorità a contrastare il grave fenomeno dell'evasione fiscale.

Presentando il modello Isee si ha diritto a diversi generi di prestazioni, eccole alcune nel dettaglio.
Innanzitutto si potrà richiedere l'assegno per la famiglia a carico, se la famiglia ha almeno 5 membri, di cui 3 devono essere minorenni, e bisogna avere un valore Ise (contenuto nel modello Isee) che deve essere inferiore o pari a 23.200 euro.

Per richiedere l'assegno di maternità invece servirà avere un valore Ise pari a 35.256,84 euro, e una famiglia che ha almeno tre membri. Invece per avere diritto alle tariffe agevolate per poter usufruire di servizi quali asilo oppure altri servizi scolastici si dovrà avere un valore Isee che arriva fino a 55 mila euro.

Naturalmente più è basso questo valore più le prestazioni avranno dei prezzi bassi. Per quanto riguarda il servizio delle mense a scuola invece, saranno gratuite se si ha un valore Isee che non supera i 2000 euro. Per richiedere i libri gratuitamente nelle scuole primarie e secondarie invece c'è bisogno di un valore Isee che non va oltre i 10.632,94 euro.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il