BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezione Presidente Repubblica 2015: diretta adesso streaming votazione oggi giovedý. Dove vedere, orario, come, siti web

Solo giovedý Ŕ in programma la prima votazione per l'elezione del nuovo capo dello Stato. Renzi vuole chiudere la partita al quarto turno.




AGGIORNAMENTO: La votazione è in leggero ritardo. La votazione doveva iniziare alle 15.00, in realtà il Parlamento non si è ancora riunioto, ma è questione di minuti.

Questa volta si inizierà nel pomeriggio di giovedì 29 gennaio 2015 con la prima votazione per l'elezione del presidente della Repubblica, per la quale è necessaria una maggioranza dei due terzi degli aventi diritto al voto. Venerdì 30 si terranno altri due scrutini sempre a maggioranza qualificata. Dal quarto voto, previsto per sabato 31 gennaio, per l'elezione è sufficiente la maggioranza semplice di 505 Grandi Elettori e dunque questo al momento sembra essere il giorno migliore per una rapida conclusione delle procedure di elezione. Tutti i principali siti di informazione, dalla Repubblica al Corriere della Sera, da SkyTG24 al Sole 24 Ore, proporranno la diretta streaming dell'evento.

Fra i nomi che circolano ci sono quelli dell'ex presidente del Consiglio Romano Prodi, del giudice costituzionale Sergio Mattarella, del sindaco di Torino Piero Fassino, del governatore della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, della senatrice Anna Finocchiaro e del ministro della Difesa Roberta Pinotti. All'assemblea dei deputati alla Camera dei deputati, il premier e segretario del Partito Democratico Matteo Renzi ha indicato la strada da seguire: scheda bianca alle prime tre votazioni e voto decisivo solo al quarto turno con un nome su cui far convergere tutte le schede.

Il presidente della Repubblica è eletto da 1.009 grandi elettori. Si tratta di 630 deputati; 321 senatori, compresi i 6 a vita; 58 rappresentanti delle Regioni. Le votazioni sono segrete. I primi a esprimere il loro voto saranno i senatori, poi i deputati e infine i Grandi Elettori delle Regioni. Generalmente ogni Regione, tranne la Valle d'Aosta che ne ha uno solo, designa il presidente, affiancato da un membro della maggioranza e da uno delle opposizioni. Nel Lazio, a causa delle divisioni nel centrodestra, il Grande Elettore dell'opposizione è un esponente del Movimento 5 Stelle.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il