BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Disoccupati e disoccupazione 2015: Naspi e Aspi domanda dal 1 Maggio. Indennità che si può fare domanda adesso. Chi e come, quando

Il problema della disoccupazione è forse il più pesante che grava sul nostro paese. Per il nuovo anno entreranno in vigore nuove forme di aiuto per i disoccupati e per i precari.




Il Jobs Act emanato dal Governo Renzi ha mandato in pensione diverse forme di indennità, e le ha sostituite con delle nuove. Per quando riguarda i lavoratori dipendenti che lavoravano in imprese che hanno più di 15 dipendenti, fino al 1° Maggio potranno usufruire dell'Aspi (Assicurazione Sociale per l'Impiego). Per averne diritto bisogna aver versato almeno un anno di contributi. Dopo il 1° Maggio questa forma di indennità sarà sostituita dalla Naspi (Nuova Assicurazione sociale per l'Impiego). Per ottenere questa nuova forma di indennità i parametri richiesti sono diversi rispetto all'Aspi: bisogna aver conseguito almeno tredici settimane di contributi nei precedenti 4 anni lavorativi, e almeno dodici giorni di lavoro nell'ultimo anno. Durerà al massimo per un anno e mezzo.

Un altra nuova forma di indennità introdotta dal Governo Renzi è l'Asdi. Questo nuovo assegno di disoccupazione ha una durata massima di sei mesi, ed entrerà in vigore se una volta terminata la Naspi il disoccupato non avrà trovato un lavoro. Per quelle persone che invece hanno avuto un rapporto di collaborazione effettuato in modo continuo con un'azienda, avranno diritto al Dis-Coll. Questa nuova forma di sussidio richiede che il disoccupato deve aver ottenuto almeno tre mesi di contributi nell'ultimo anno, o almeno un mese di di lavoro collaborativo. Il Dis-Coll durerà fino a fine 2015 e avrà un importo pari al 75% di ciò che si guadagnava quando si lavorava.

Infine è stata prevista un altra forma particolare di aiuto per le persone disoccupate. Si tratta della social card per i disoccupati. Hanno diritto a chieder la social card quelle persone che si trovano in uno stato di disoccupazione, e che hanno una famiglia a carico. L'importo della social card va dai 231 euro ai 404 euro, e varia al variare del numero dei membri presenti in famiglia. Per ottenere il massimo importo una famiglia deve comporsi di cinque o più persone. Questa social card funziona come un vero e proprio bancomat (infatti per usarla serve anche un PIN) e può essere utilizzata per svolgere diversi servizi, come pagare le bollette, oppure andare a fare la spesa e cosi via. Questa social card dura un anno.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il