BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezione Presidente Repubblica: novità e ultime notizie pronostici, risultati chi vince quarta votazione sabato 30 gennaio 2015

Giovedì 29 Gennaio sarà il giorno della prima votazione per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. Un appuntamento fondamentale, che vede alcuni favoriti.




AGGIORNAMENTO: Tutte le novità e ultime notizie su chi dovrebbe diventare il nuovo Presidente della Repubblica 2015, nella votazione decisiva di sabato, con le ultime novità e notizie, le abbiamo viste in questo articolo al seguente link diretto

Per eleggere il Presidente della Repubblica nelle prime tre votazioni ci sarà bisogno di ottenere il voto dei 2/3 dei grandi elettori presenti in Parlamento. Un numero che il PD da solo non può garantire, per questo l'obiettivo realistico posto dal Presidente del Consiglio Renzi è quello di eleggerlo dalla quarta votazione, dove saranno sufficienti 505 voti. Un numero che il PD può raggiungere tranquillamente grazie all'aiuto di Forza Italia. Tuttavia questa è una spina nel fianco per Renzi. Infatti la minoranza del PD non è disposta a tollerare un Presidente eletto insieme a Berlusconi, e quindi potrebbero esserci brutte sorprese per il Premier. Un'altra incognita è rappresentata dal Movimento Cinque Stelle, che ancora deve assumere una posizione sul nome che vuole votare, e potrebbe davvero essere l'ago della bilancia.

Per quanto riguarda i nomi dei possibili successori di Napolitano, da alcune settimane circolano co insistenza i nomi del ministro dell'economia Pier Carlo Padoan, dell'ex sindaco di Torino Sergio Chiamparino, dell'ex senatrice Anna Finocchiaro e dell'ex Premier Giuliano Amato. Se si dovesse fare la scelta di avere al colle un profilo tecnico e non politico, il favorito sarebbe Padoan. Inoltre ha una grande reputazione internazionale, e questa scelta sarebbe gradita anche dai mercati. Se invece si vuole eleggere un profilo politico, il favorito tra questi nomi potrebbe essere Giuliano Amato, ben visto sia dalla minoranza PD ma soprattutto da Berlusconi, inoltre troverebbe l'appoggio di Alfano e degli altri centristi. I nomi di Finocchiaro e Chiamparino potrebbero compattare il Partito Democratico, ma Renzi metterebbe a rischio l'asse con Forza Italia, a questo punto i numeri non sarebbero sufficienti, servirebbe l'aiuto di Sel (che nel caso di questi nomi potrebbe anche arrivare) e soprattutto del movimento di Grillo, ma non si ha idea di come i grillini potrebbero accogliere queste due proposte. Qualunque sia il risultato finale, si spera di avere un Presidente della Repubblica che sia in grado di non farsi condizionare dal caos in cui si trova la politica italiana.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il