BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni Presidente Repubblica: diretta oggi sabato votazione. Chi vince, spoglio voti, risultati. Dove e come vedere siti web

Alle ore 9,30 di questa mattina inizia la quarta votazione per il Presidente della Repubblica. Diretta voto, spoglio, risultati chi vince.




AGGIORNAMENTO: Oggi, sabato 31 Gennaio 2015, vi sarà la quarta votazione alle 9,30 dove basteranno 505 voti per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica che dovrebbe essere Mattarella.
Lo spoglio dei risultati in diretta, gli aggiornamenti, i risultati, dove e come seguire in diretta la votazione lo si può vedere in questo articolo

Sono in programma questo pomeriggio alle 15 le elezioni Presidente della Repubblica 2015. Non sarà la votazione decisiva: per quella bisognerà aspettare verosimilmente la giornata di sabato. Tuttavia la grande mobilitazione per seguire l'andamento delle operazioni è già iniziata. Accanto alle tante dirette TV ci sono quelle in diretta streaming da PC, smartphone e tablet che racconteranno passo dopo passo cosa accadrà nell'Aula di Montecitorio. Oltre a noi di businessonline.it, i vari repubblica.it, corriere.it, ilsole24ore.com sono alcuni fra i tanti portali di informazione che proporranno le immagini real time.

Questa mattina il premier Matteo Renzi potrebbe rivedere Silvio Berlusconi: un nuovo faccia a faccia sul Quirinale dopo le due ore di colloquio di ieri. Alle 13 il premier, in un centro congressi di Roma, incontrerà senatori, deputati e delegati regionali del Partito democratico. Si tratta del seguito della riunione di ieri mattina con i gruppi di Camera e Senato. E sempre nella mattinata di oggi, gli iscritti al Movimento 5 Stelle voteranno sul blog di Beppe Grillo i candidati da sostenere per la scelta del successore del dimissionario Giorgio Napolitano. Le urne virtuali sono aperte dalle 8 alle 14, poi si conoscerà il vincitore.

Renzi non sarà tra i grandi elettori: è la prima volta che un presidente del Consiglio non partecipa al voto per il Quirinale. A differenza di Renzi erano in Parlamento, al momento della scelta del capo dello Stato, tutti i suoi predecessori a Palazzo Chigi. Ma non sarà l'unico leader di partito assente. Non sarà tra i grandi elettori Silvio Berlusconi, decaduto da senatore dopo la condanna nel processo Mediaset, così come Mattero Salvini, segretario della Lega, perché ricopre la carica di parlamentare europeo. Fuori dall'Aula anche il fondatore del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il