BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni Presidente Repubblica:novitÓ voto oggi, risultati spoglio aggiornamento in tempo reale, diretta, ultime notizie 31 Gennai

Si riparte oggi, sabato con il quarto voto alle 9,30: il premier Renzi spinge ancora sul giudice costituzionale Mattarella




AGGIORNAMENTI: Spoglio iniziato siamo già a quasi 300 voti per Sergio Mattarella, la maggioranza è davvero a portata di mano. Si vocifera che si sarriverà a 635 voti, superando anche i 600 voti e ben oltre i 535 necessari.

AGGIORNAMENTI: Ora, tocca ai delegati regionali e poi il voto è finito e inizierà lo spoglio.  Vi terremo sempre aggiornati, durante lo spoglio.

AGGIORNAMENTI: Continua la votazione, Saltamartini e Sacconi si dimettono dagli attuali ruoli nel NCD per il metrodo imposto da Renzi. Curisiotà per Forza Italia, per vedere quante schede saranno davvero bianche. Vi terremo sempre aggiornati. Al momento continua la seconda chiama

AGGIORNAMENTI: Sono iniziati i voti, anche alcunid del Movimento 5 Stelle voteranno Mattarella. Almeno sette.

AGGIORNAMENTI: Elezioni non ancora iniziate, ma Forza Italia comunica scheda bianca, come indirizzo di voto ufficiale. Napolitano nel frattempo giunto in Parlamento loda il prossimo futuro Presidente della Repubblica Mattarella

AGGIORNAMENTI: La votazione non è ancora iniziata, ma dovrebber esserlo entro le 10. Intanto Alfano ha dichiarato che NCD voterà compatta su Mattarella pur precisando che il metodo di Renzi è stata sbagliato e vuole un chiarimento. Cosa farà a questo punto Berlusconi?

AGGIORNAMENTI: Confermate i due voti negativi ieri, oggi sabato 31 Gennaio 2015, la quarta votazione che inizia alle 9,30 dovrebbe essere quella buona. 

AGGIORNAMENTI: Due votazioni oggi venerdì 30 Gennaio 2015, la prima alle ore 9-9,30. Dovrebbe esserci un'altra fumata nera, ma le ultime notizie e novità indicano che qualcosa si potrebbe muovere, pur difficilmente a sorpresa. 

Al via i primi voti per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica 2015: alle 15 la prima votazione ma manca ancora un nome condiviso mentre il premier Renzi spinge sul giudice costituzionale Sergio Mattarella. Sono dunque ore decisive e di trattativa, e dopo oggi, domani ci saranno altri tre voti e sabato mattina potrebbe essere la giornata decisiva per eleggere il successore di Giorgio Napolitano che dovrà avere la maggioranza assoluta. Continuano intanto le votazioni sul blog di Beppe Grillo per le cosiddette Quirinarie: proposta una rosa di nove candidati, sarà il popolo del web, entro le 14, quindi poco prima che partano le votazioni, a decidere il nome scelto.

Tra i nomi della rosa proposta dal Movimento 5 Stelle Romano Prodi, Pier Luigi Bersani, Elio Lannutti, Raffaele Cantone, Nino Di Matteo, Ferdinando Imposimato, Paolo Maddalena, Salvatore Settis e Gustavo Zagrebelsky, tra cui dunque Prodi e Bersani, di cui si era parlato anche nei giorni scorsi. Ma si tratta di nomi, soprattutto per Prodi e Bersani, che il premier Renzi vorrebbe evitare. Si può ancora votare fino alle 14 sul blog di Beppe Grillo e il nome sarà poi noto proprio poco prime dell’inizio della prima votazione a Montecitorio.

Tra gli altri nomi emersi, quelli di Piero Fassino, Sergio Chiamparino, Anna Finocchiaro, Walter Veltroni, ma anche quello dell’attuale ministro dell’Economia Padoan. Ieri il premier Renzi ha visto Bersani e Berlusconi: si sa che Pd e Forza Italia al primo scrutinio voteranno scheda bianca, mentre Lega e Fratelli d'Italia sono orientati su Vittorio Feltri, mentre, come detto, Renzi vorrebbe Mattarella.

E già ieri, in serata, il vicesegretario del Pd, Lorenzo Guerini, aveva affermato che per il voto “si parte dal nome di Sergio Mattarella e si arriva a Mattarella”, dopo aver incontrato alcuni esponenti del suo partito tra cui Beppe Fioroni e Matteo Orfini e Andrea Orlando. Sul nome di Mattarella, il leader di Sel, Nichi Vendola, ha invece dichiarato: “Mattarella al Quirinale? Ora vediamo. Faremo i nomi al momento opportuno”.

Il nome di Mattarella è un candidato che ha il consenso di Bersani e di tutto il Pd, convince anche gli ex M5S, ed è quello che il premier ha proposto ad Alfano, centristi e FI. Ma a dire no alla sua nomina è Silvio Berlusconi e, a poche ore alla prima votazione, e a soli due giorni da quello che dovrebbe essere il giorno dell’elezione, e cioè sabato prossimo 31 gennaio, sembra che la partita sia ancora decisamente aperta.

Intanto, il premier sta incontrando proprio ora Grandi Elettori del Pd, e da qui si capirà come si vuole procedere e se confermare scheda bianca per le prime tre votazioni o se fare nome al primo voto, e quindi proporre Mattarella, su cui, però, ci sarebbe, come detto, il veto di Berlusconi. Le novità e aggiornamenti in diretta si potranno seguire, dalle 15, sui principali siti di informazione, da SkyTG24, a Repubblica.it, al Corriere della Sera, al Sole 24 Ore, su cui sarà disponibile la diretta streaming delle votazioni.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il