BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Blocco traccio auto Roma, Parma, Modena, Varenna oggi domenica: auto permessi, orari,musei, eventi, feste, strade 1 Febbraio 2014

Nuovo blocco del traffico domani primo febbraio in alcune città italiane: quali sono e orari di stop. Le sanzioni previste per chi trasgredisce




Tutti di nuovo a piedi domani, domenica primo febbraio, alcune città italiane, da Parma a Roma, Ravenna, Modena. A Roma traffico chiuso nella Fascia Verde ai veicoli più inquinanti dalle 7:30 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 20:30. Previste multe di 105 euro per i trasgressori. La circolazione sarà però permessa anche in questi orari a veicoli elettrici, ibridi, a metano e Gpl, a veicoli adibiti a car sharing, car pooling, a veicoli muniti del contrassegno per persone invalide, impiegati da paramedici in servizio di assistenza domiciliare se muniti del contrassegno rilasciato dal rispettivo Ordine; veicoli della polizia, del soccorso stradale, veicoli adibiti al trasporto, smaltimento rifiuti e tutela igienico ambientale, alla gestione emergenziale del verde, alla Protezione civile e agli interventi di urgente ripristino del decoro urbano.

Potranno circolare anche ciclomotori a 2 ruote con motore 4 tempi Euro 2, e motocicli a 4 tempi Euro 3, i mezzi per il trasporto collettivo pubblico e privato, e taxi ed autovetture in servizio di noleggio con conducente, dotati di concessioni comunali. Anche a Modena fermi domani veicoli più inquinanti dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:30.

A Parma sono previste limitazione al traffico all'interno dell’anello delle tangenziali, dalle 8:30 alle 18:30, per tutte le auto a benzina e diesel fino a Euro 4 incluso; mentre a Ravenna traffico bloccato nel centro storico dalle 9 alle 18. Potranno, però, circolare residenti, taxi, autobus urbani ed extraurbani in servizio di linea, mezzi di pronto soccorso e pronto intervento, veicoli elettrici, ibridi, gpl e metano, veicoli Euro 4,, veicoli a servizio di persone invalide, veicoli a servizio dei professionisti della sanità (mediante esposizione dell’apposito contrassegno), veicoli adibiti al trasporto di prodotti deperibili (frutta, ortaggi, carni e pesci, fiori, animali vivi, latte e latticini, ecc.).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il