BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2015: oggi scadenza ufficiale. Pagamenti differenti per categorie diverse. Detrazioni, esenzioni totali e parziali.

Il canone Rai ordinario 2015 non potrà essere versato in misura ridotta, salvo i casi di esenzione, mentre il canone speciale deve essere versato in misura differenziata. Ecco tutti i dettagli.




Canone Rai ordinario 2015, casi di esenzione

Sono esentati dal pagamento del canone Rai ordinario 2015 gli abbonati over 75 in possesso di un reddito familiare non superiore ai 516 euro mensili. Per ottenere l'esenzione è necessario presentare la richiesta direttamente all'Agenzia delle Entrate, utilizzando il modulo precompilato, o in alternativa rivolgersi ad un professionista abilitato, che provvederà ad inoltrare la domanda telematicamente. La domanda di esenzione ha validità anche per gli anni successivi ed è possibile, inoltre, richiedere la restituzione degli importi pagati precedentemente, nel caso in cui l'esenzione spettasse ma non fosse stata richiesta.
Sono esentati dal pagamento del canone Rai ordinario anche i militari (anche appartenenti a corpi stranieri).

Canone Rai speciale 2015, come variano gli importi

Il Canone Rai speciale 2015 deve essere versato dai proprietari di esercizi pubblici (che potranno portare il pagamento in deduzione dal reddito d'impresa) , in misura variabile a seconda delle dimensioni dell'impresa. Gli alberghi a 5 stelle, con un numero di camere superiore a 99, appartengono alla categoria A e devono versare, complessivamente, 6.789,40 euro. L'importo si riduce gradualmente fino ad arrivare ai 203 euro per gli esercizi pubblici in cui è presente un solo televisore (il canone deve essere versato anche dalle associazioni e dalle sedi di partiti politici).

Disdetta dell'abbonamento

Nel caso in cui l'abbonato non sia più in possesso di apparecchi televisivi funzionanti, a causa di danneggiamento o furto, o di cessione degli apparecchi (tutto deve essere documentabile) può richiedere all'Agenzia delle Entrate SAT la disdetta dell'abbonamento televisivo e ottenere l'esenzione dal pagamento del Canone. In alternativa, la disdetta dell'abbonamento può essere presentata richiedendo la suggellazione di tutti gli apparecchi televisivi, seguendo la laboriosa procedura descritta sul sito ufficiale della Rai.

Pagamento del canone Rai 2015, le scadenze

Rispetto allo scorso anno l'importo da versare è rimasto immutato (113,50 euro) e può essere pagato in varie modalità. Nel caso si scelga di versare l'importo in una sola rata, la scadenza è fissata per il 31 gennaio 2015. In alternativa è possibile scegliere di pagare un importo maggiorato con scadenza trimestrale o semestrale (in ogni caso la prima rata deve essere pagata entro il 31 gennaio 2015). È possibile eseguire il pagamento in ritardo, versando una sanzione crescente con il passare del tempo e interessi, nel caso in cui il pagamento avvenga oltre i 6 mesi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il